Alessandro Michele è il nuovo direttore creativo di Valentino

Stavolta sembra essere tutto vero. Dopo giorni di speculazioni, notizie e ipotesi, l’avvicinamento del nome di Alessandro Michele al ruolo di direttore creativo di Valentino è realtà. Così scrive Vogue Business riportando il comunicato che ufficializza la nomina del designer e annuncia che il suo 1° giorno nella maison sarà martedì 2 aprile. Ma anche che la sua prima collezione sarà presentata durante la Paris Fashion Week – S/S 2025 del prossimo settembre.

Michele succede a Pierpaolo Piccioli, che pochi giorni fa ha annunciato il suo addio, dopo l’esperienza conclusa nel novembre 2022 da Gucci: «È un onore incredibile. Sento l’immensa gioia e l’enorme responsabilità di entrare a far parte di una Maison de Couture che ha la parola “bellezza” scolpita in una storia collettiva fatta di eleganza distintiva, raffinatezza e grazia estrema», ha detto lo stilista. Una nomina “benedetta” dal presidente di Valentino, Rachid Mohamed Rachid: «Negli ultimi dodici anni, come team, abbiamo dedicato il nostro tempo e le nostre risorse allo sviluppo di Maison Valentino e del suo business per farla diventare una casa di Haute Couture di livello mondiale basata sullo straordinario patrimonio di Valentino Garavani, che rappresenta a pieno il concetto di eleganza e bellezza. Siamo riusciti a far crescere la reputazione e le dimensioni della Maison di oltre cinque volte, guadagnando al contempo la fedeltà e l’apprezzamento dei nostri clienti», ha detto il chairman.

Per Rachid Mohamed Rachid, «la nomina di Alessandro Michele segna un altro momento cruciale per Maison Valentino. Michele è un talento eccezionale e questo sottolinea le nostre grandi ambizioni per la Maison. Sono fermamente convinto che con la sua singolare creatività e sensibilità continuerà ad elevare l’eredità eterna del brand e la sua identità di Maison de Couture italiana senza eguali. Con Alessandro Michele una nuova pagina di eccellenza e di infinita bellezza è pronta per essere scritta nella storia di Valentino», continua. Ma anche le parole dell’amministratore delegato di Jacopo Venturini, che torna a lavorare con Michele, sono di felicità per la nuova nomina: «Sono molto felice ed entusiasta di tornare a lavorare con Alessandro. Sono certo che la reinterpretazione dei codici couture della Maison e dell’eredità creata da Valentino Garavani, combinati con la straordinaria visione di Alessandro, ci regaleranno momenti di grande emozione e si tradurranno in oggetti irresistibilmente desiderabili».

Felicità diffusa, percepibile nelle prime parole di Alessandro Michele, che continua raccontando il suo primo pensiero dopo la nomina, dedicato alla storia della maison, «alla ricchezza del suo patrimonio culturale e simbolico, al senso di meraviglia che costantemente genera, all’identità preziosissima donata con il loro amore più sfrenato dai padri fondatori, Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti». Fonte essenziale di ispirazione che loderà con la sua visione creativa. Alessandro Michele ringrazia il presidente Rachid Mohamed Rachid «per avermi offerto questa occasione irripetibile. La sua fiducia è un dono dell’anima che cercherò di onorare con il mio lavoro e la mia più completa dedizione». Ma anche, ovviamente, Jacopo Venturini: «Tornare a lavorare con lui è per me un sogno meraviglioso che si avvera. Jacopo non è solo un professionista straordinario, in grado di coniugare pragmatismo e capacità strategica, competenze e sensibilità. È soprattutto un uomo capace di celebrare il quotidiano innamoramento della vita, con le sue passioni e la sua capacità di cura».

La chiusura è un tentativo per raccontare la gioia sconfinata che prova il nuovo creative director: «Oggi cerco le parole più adatte per dire la gioia, per renderle omaggio: i sorrisi che scalciano in petto, il senso di profonda gratitudine che accende gli occhi, quel momento prezioso in cui necessità e bellezza si tendono la mano. La gioia è però cosa talmente viva che temo di ferirla, dicendola. Che basti quindi il mio inchino a braccia spalancate per celebrare, in questo inizio di primavera, la vita che si rigenera e la promessa di nuove fioriture».

[📸 IPA]

Tags: Alessandro Michele , Valentino