Amber Rose torna a parlare del momento in cui Kanye West ha interrotto Taylor Swift ai VMAs 2009: “Voleva solo difendere Beyoncé”

Amber Rose è tornata a parlare di uno dei momenti più inaspettati, e per questo iconici, della musica internazionale: la contestazione del premio per il “Miglior Video” a Taylor Swift da parte di Kanye West sul palco degli “MTV Video Music Award” del 2009.

Intervistata dalla conduttrice di “Entertainment Tonight” Deidre Behar, la modella e attrice ha affrontato vari argomenti, come il suo nuovo canale YouTube, il suo brand di abbigliamento (MUVA), fino alla recente riconciliazione con Blac Chyna e alla ragione per cui intende non radersi mai più la testa. Ma la conversazione si è spostata in poco tempo sulla sua passata relazione con Kanye West e in particolare su quella serata dei VMA del 2009. «Ha sbagliato a salire sul palco? Certamente» ha subito chiarito Amber riguardo al comportamento del rapper, aggiungendo però che «stava dicendo la verità: Beyoncé meritava quel premio, ma non c’è dubbio che non si possa prenderlo dalle mani di qualcun altro». Rose ha voluto sottolineare un punto su tutti: «Non è stata colpa di Taylor Swift».

Anche la cantante era stata infatti più una spettatrice che una protagonista della polemica portata avanti da Kanye, che dopo l’annuncio del premio a Taylor si precipitò sul palco per esprimere tutta la sua disapprovazione per il fatto che non era stata premiata Beyoncé, in gara con il videoclip di “Single Ladies (Put A Ring On It)”, definito da West «Uno dei migliori video di tutti i tempi». Amber ha raccontato che, una volta tornato al suo posto, il rapper era molto dispiaciuto: «Si è sentito subito in colpa perché non voleva affatto attaccare Taylor. Vola solo difendere Beyoncé» ha spiegato la modella, aggiungendo: «Si è trattata semplicemente di una situazione sfortunata».

[ 📸Broadimage, Shutterstock / IPA; MEGA ]

Tags: Kanye west , Amber Rose