Balenciaga: gli abiti della SS24 sono un assemblaggio di abiti vintage riciclati

Sarà che stiamo cercando di essere tutti più sostenibili, sarà che il vintage possiede un fascino unico e difficile da replicare, ma la scelta di Demna Gvasalia di produrre parte della sua collezione SS24 di Balenciaga attraverso il recupero di vestiti usati, sembra una scelta quanto mai attuale.

Del resto, con il luxury system in crisi, l’unico osso duro sembrano essere le piattaforme digitali di capi usati, amatissime e utilizzatissime non soltanto dalle generazioni più giovani e smartphone-friendly, ma anche da quelle più adulte, che pian piano hanno compreso la possibilità di guadagno tramite il reselling di abiti lasciati dormienti nell’armadio per anni e anni.

Demna si fa come al solito portavoce di un sentire sociale più profondo, e ha scelto di recuperare piccoli capolavori couture usati, magari trovati su eBay, assemblarli insieme, provando a creare qualcosa di nuovo. Del resto anche l’abito indossato dalla musa Isabelle Huppert agli ultimi Met Gala, era uno splendido prodotto couture di Balenciaga, nato dall’assemblaggio di antichi abiti di sartoria. Il risultato? Unico nel suo genere, assolutamente suggestivo, e soprattutto per nulla manchevole in qualcosa; un abito couture di alta moda vero e proprio, ma anzi con un valore aggiunto proprio grazie al processo tramite cui è stato realizzato.

L’ultimo arrivato alla maison Balenciaga, come recentemente pubblicato sui canali social, è un sequin dress color oro con ricami, un tesoro prezioso ottenuto da ben tre abiti vintage diversi; meravigliosamente confezionato, è un pezzo esclusivo proprio per la storia che si porta dietro anche se completamente trasportata al presente.

Un approccio che il brand ha utilizzato per diversi capi della nuova collezione SS24, e che di fatto rappresenta un’innovazione fino ad ora mai affrontata dalle maison di moda più importanti; non solo il recupero dell’archivio, ma l’effettivo processo di produzione che si avvale di capi di sartoria del passato per dar loro una nuova vita, sfruttando la creatività e il know how che ogni design team di un brand iconico dovrebbe vantare.

[📷 Instagram: Balenciaga]

Tags: Balenciaga , SS24