Barry Keoghan sulle scene “spinte” dei film in cui ha recitato: “È una sensazione nauseante”

In una nuova video intervista rilasciata nella giornata di ieri, giovedì 8 settembre 2024, a “Hot Ones”, Barry Keoghan, davanti ad alcuni deliziosi piatti che ha mangiato insieme al conduttore Sean Evans, ha parlato di alcuni dei ruoli interpretati nel corso della sua carriera, soprattutto di quelli più “spinti”, come lui li definisce.

«Ogni ruolo spinge, e a me piace essere spinto», ha infatti affermato l’attore, specificando: «Non voglio che qualcosa sia comodo. Voglio andarci dentro artisticamente». Continuando a descrivere il suo modo di recitare, ha affermato: «Ci sono momenti su set e film in cui si perde di vista la telecamera […], è una specie di sensazione nauseante. […]». Quella di perdere di vista le telecamere per impersonare al meglio i personaggi, infatti, «È una cosa che noi [attori, ndr] inseguiamo ogni volta che siamo sul set», ha concluso.

Noto al grande pubblico soprattutto per aver il ruolo di Oliver Quick, protagonista dell’acclamato e controverso film “Saltburn”, infatti, Barry Keoghan dopo i numerosi red carpet in cui è apparso, è ormai considerato anche un’icona di stile. L’attore sarebbe pronto, infatti, a dirigere la sua carriera anche verso il mondo della moda, creando, come avrebbero alcune fonti al “Daily Mail”, un brand tutto suo.

[📸 saltburnfilm]

Tags: Barry Keoghan