Beauty, in Italia il settore potrebbe raggiugnere i € 18 miliardi di fatturato nel 2025

Nella giornata di ieri, 24 giugno 2024, a Milano si è tenuta l’Assemblea Pubblica di Cosmetica Italia, dove ha avuto luogo un dibattito dal titolo “Industria cosmetica italiana: prospettive di politica industriale. Transizione ecologica, supply chain, rivoluzione fiscale e posizionamento internazionale”, un confronto sulla politica industriale che mira a sostenere lo sviluppo del settore cosmetico nazionale.

In questa cornice, come riporta il portale “Milano Finanza”, è stato in primo luogo ribadito il sostegno del governo al settore, che ha riconosciuto l’importanza della filiera del beauty valorizzandola ulteriormente con una divisione specifica all’interno del Ministero delle imprese e del Made in Italy intitolata “Sistema persona-tessile, moda, accessoristica e cosmetica”.  Successivamente sono stati riportati gli sbalorditivi dati del fatturato del settore: se il 2023 sarebbe stato archiviato con un fatturato di 15,1 miliardi di euro, la stima per la fine del 2024 sarebbe di 16,6 miliardi di euro per un ulteriore boost nel 2025, quando potrebbe raggiungere i 18,1 miliardi di euro. Ottime anche le previsioni per quanto riguarda le esportazioni, che oggi rappresentano oltre il 46% del business totale, raggiungendo i 7 miliardi di euro nel 2023, che potrebbero diventare 8,6 miliardi nel 2025.  

Il ministro delle imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, presente all’evento in collegamento, ha dichiarato: «Il comparto della cosmetica ha dimostrato di essere un pilastro fondamentale per l’industria italiana. Negli ultimi anni ha registrato una crescita e un valore economico di significativo impatto su occupazione e Pil, nonostante le sfide globali, tra guerre e crisi energetica. La transizione ecologica sarà una delle sfide più importanti e sarà essenziale il ricorso al piano transizione 5.0. È il momento di lavorare insieme per promuovere il settore e il Made in Italy è la giusta risposta». Benedetto Lavino, numero uno di Bottega verde e parte della nuova squadra di Cosmetica Italia per il mandato triennale 2024-27, ha commentato: «Faremo sistema con Confindustria e Federchimica per creare misure in grado di sostenere gli investimenti per le aziende e per avanzare proposte al governo, ad esempio per una maggiore accessibilità ai prodotti attraverso la riduzione dell’Iva. Inoltre, vogliamo rendere i nostri player competitivi per l’estero. Basti pensare che negli ultimi quattro anni la cosmetica mondiale ha avuto un crescita media del 4%, la previsione annuale per i prossimi è superiore, pari al +7%, che la porterà a sfiorare i 700 miliardi di dollari nel 2027. Ciò significa che le imprese tricolori avranno un’opportunità di sviluppo incredibile».

[📸 Instagram: soy.rebeya]

Tags: Beauty