Benetton, Claudio Sforza è il nuovo ad del gruppo

Dopo un bilancio del 2023 chiuso con 1098 milioni di ricavi e una perdita netta di 230 milioni, Benetton si prepara a ripartire. Secondo quanto riportato anche da “Repubblica”, infatti, il cda in scadenza verrà completamente rinnovato il prossimo 18 giugno 2024, nel corso di un’assemblea dove non saranno più presenti gli esponenti della famiglia Benetton.

Il nuovo ad che prenderà il posto di Massimo Renon, invece, è già stato selezionato da Edizione. Si tratta di Claudio Sforza, laureato in Economia e Commercio nel 1981 con il massimo dei voti presso La Sapienza di Roma e attuale manager di Astaldi, con un lungo passato manageriale di spicco in Ilva – dove ha lavorato al fianco dell’ad di Edizione Enrico Laghi -, Poste Italiane, Wind e Gamenet.

In un’intervista rilasciata lo scorso sabato 25 maggio 2024 al “Corriere della Sera”, l’ormai ex presidente di Benetton, Luciano Benetton, ha parlato dell’addio definitivo all’azienda che lui stesso creò circa sessant’anni fa, ma anche dei ”numeri che non tornano” in azienda. «Mi sono fidato e ho sbagliato» aveva affermato Benetton nel corso dell’intervista, aggiugendo: «Sono stato tradito nel vero senso della parola. Qualche mese fa ho capito che c’era qualche cosa che non andava. Che la fotografia del gruppo che ci ripetevano nei consigli di amministrazione i vertici manageriali non era reale. Per fortuna avevamo deciso di ritirare da tempo dalla Borsa la Benetton. E quindi i rischi imprenditoriali erano e sono tutti in capo alla famiglia».

Tags: Benetton , Claudio Sforza