BFI Girl Summer: rifiutare il cinema mainstream potrebbe diventare una tendenza

Quante volte vi è capitato di fingere di aver letto un libro o di aver guardato un film solo perché lo ritenevate edificante per il vostro intelletto? Per dimostrare di essere al di sopra dei parametri, di pensare e agire fuori dal coro della cultura di massa, vi sarà certo capitato di elargire all’occorrenza delle bugie bianche, che vi hanno ricoperto per un giusto periodo di tempo di un’aurea nella quale vi è piaciuto crogiolarvi. È questo il sentiment che guida il trend “BFI Girl Summer” ideato da James Greig, l’autore che sulla rivista “Dazed” che ha così deciso di cavalcare l’onda delle micro tendenze online che stanno sempre più prendendo piede.

Ma cosa è il BFI? Il nome viene da quello del British Film Institute London Film Festival, un festival cinematografico nato nel 1956 e divenuto uno dei più prestigiosi a livello europeo. Sebbene sia nato principalmente come una festa del cinema, nel corso degli anni ha assunto un’importanza sempre maggiore, tanto da attirare periodicamente giornalisti, professionisti o semplicemente appassionati della settima arte, che si radunano per soddisfare la propria sete cinematografica al di fuori dei circuiti della cultura mainstream.

Quando le offerte di Hollywood sembrano poco stimolanti, è lì che devi mettere il naso fuori dalla tua comfort zone e guardare altrove, magari a film del passato o a pellicole più di nicchia. Tuttavia, il trend BFI Girl Summer non nasce sempre da una necessità, ma è spesso e volentieri guidato dalla semplice volontà di migliorare i tuoi gusti in fatto di cinema. Inizialmente può risultare difficile adattarsi a questa nuova realtà cinematografica – decisamente meno appetibile e più ostica –, ma con il tempo educherai il tuo gusto e potrai finire per scoprire che quei film ti piacciono davvero. E così potrai anche giocarti questa carta nelle tue conversazioni, elevandoti a esteta dal gusto sofisticato davanti a chi, al contrario, ti racconterà di quanto si sia appassionato a “Challengers” di Luca Guadagnino.

[📸 IPA]

Tags: Film , Cinema , BFI Girl Summer