Billie Eilish si scaglia contro la legge sull’aborto del Texas

Sono molte le celebrità che hanno manifestato a gran voce l’opposizione alla legge sull’aborto del Texas, entrata in vigore l’1 settembre. La norma vieta gli aborti “al primo battito cardiaco rilevabile”, non prevede eccezioni per casi di stupro o incesto e consente ai privati ​​cittadini di citare in giudizio chiunque aiuti una donna ad abortire dopo sei settimane di gravidanza.

Tra queste non manca Billie Eilish che sabato sera, durante la sua esibizione City Limits Music Festival 2021 ad Austin, ha mosso alcune critiche alla nuova legge restrittiva citata: «Sono stufa e stanca dei vecchi. Chiudete il becco sui nostri corpi!» ha dichiarato Billie.

«Quando hanno reso quella me*da una legge, quasi non volevo fare lo spettacolo, perché volevo punire questo fot**to posto per aver permesso che accadesse. Ma poi, mi sono ricordata che siete voi le vittime e vi meritate tutto al mondo. Dobbiamo dire loro di stare zitti» ha aggiunto. La cantante ha concluso il suo discorso di denuncia alzando il dito medio e affermando: «Il mio corpo, la mia fot**ta scelta!».

Tags: Austin , Billie Eilish , City Limits Music Festival , contro , legge sull'aborto , Texas