Brad Pitt: «Penso di essere arrivato all’ultimo tratto della mia carriera, il semestre o trimestre finale».

La carriera di Brad Pitt è giunta al termine? È uno degli attori più famosi, amati e affascinanti di Hollywood. Ci ha fatto sognare con le sue storiche interpretazioni nella sua lunga carriera. Brad si è raccontato in tutte le sue sfumature a “GQ”, non nascondendo che questo momento della sua vita potrebbe rappresentare l’ultima tappa della sua carriera.

Brad si sta concentrando sempre di più sull’attività di produttore cinematografico e sul futuro: «Penso di essere arrivato all’ultimo tratto, il semestre o trimestre finale. Cosa racconterà questo capitolo? Come voglio strutturarlo?».

Lo vedremo presto in “Bullet Train” in uscita il 15 luglio, diretto da David Leitch, il cui rapporto con Pitt risale a “Fight Club” del 1999. «Nelle conversazioni che ho avuto con Brad, l’obiettivo numero uno è stato quello di fare un film divertente e di evasione, fresco e originale, che faccia venire voglia alla gente di tornare in sala» ha affermato David. In programma c’è anche “Babylon” – previsto per dicembre – dove recita al fianco di Margot Robbie. E poi arriverà la fine? 

«È uno degli ultimi divi del grande schermo rimasti. una diversa specie di uomo. Sinceramente non credo si possa definire con precisione chi sia, perché è come descrivere la luce delle stelle» dice di lui Quentin Tarantino. Eclettico, un artista con il fuoco dentro che ha sempre amato creare, fare le cose: «Sono una di quelle creature che parlano attraverso l’arte. Tutto ciò che voglio è creare. Quando non lo faccio, mi sembra di morire in un certo senso» afferma Pitt. E forse è per questo motivo che la sua necessità di andare sempre più oltre la recitazione, sta diventando impellente.

Così come la necessità di concentrarsi su se stesso fino ad esplorare le profondità del proprio inconscio: «Qui in California, si parla molto di “essere il proprio autentico Io”. Mi chiedevo: cosa significa ‘autentico’? Per me è stato arrivare a riconoscere le cicatrici profonde che ci portiamo dietro». Ed è per questo che ha dovuto affrontare un lungo percorso che lo ha portato ora a tutelare la propria salute, lontano dalla nicotina e dall’alcol. «Non ho la capacità di fumarne solo una o due al giorno. Non fa parte del mio modo di essere. Per me o tutto o niente. Mi butto a capofitto nelle cose. Ho perso i miei privilegi» ha precisato rispetto alle sigarette così come su altri vizi: non tocca alcol da sei anni, nel periodo coincidente con il travagliato divorzio da Angelina Jolie

Tags: BRAD PITT , carriera , GQ , ultima tappa