Britney Spears critica la Chiesa cattolica che le ha negato le nozze con Sam Asghari

A seguito delle nozze co Sam Asghari, celebrate lo scorso giugno, Britney Spears è tornata a parlare del matrimonio raccontando di come la sua richiesta per la celebrazione del suo giorno più bello sia stata in realtà respinta dalla Chiesa cattolica. «Qui è dove all’inizio volevo sposarmi durante il Covid! Volevo andarci ogni domenica… è bellissimo ma mi dissero che era stato temporaneamente chiuso per Covid Poi 2 anni dopo quando volevo sposarmi lì mi dissero che dovevo essere cattolica e fare dei test! Ma la chiesa non dovrebbe essere aperta a tutti?» è stata la domanda che la cantante ha deciso di porre ai suoi follower sotto la foto di una chiesa – sebbene non ne abbia esplicitamente rivelato il nome -.

I fan di Britney, successivamente, hanno commentato il post dividendo le proprie opinioni tra chi da ragion alla popstar e chi, al contrario, sostiene quanto sia fondamentale il rispetto verso un luogo di culto, spiegando l’importanza dell’essere praticanti al fine di potersi sposare in Chiesa. «Per sposarsi nella Chiesa cattolica sì, devi essere cattolico, non è solo un luogo casuale», «Devi essere cattolico per sposarti in una chiesa cattolica. È sempre stato così» e «Alcune tradizioni devono essere rispettate Britney» sono solo alcuni dei commenti ricevuti.

UPDATE

Un rappresentante della chiesa – pubblicata da Britney sul suo post di “denuncia” – ha dichiarato in esclusiva a “TMZ” che sono stati controllati i registri da cui si è evinto che la principessa del pop non ha mai visitato personalmente la chiesa né chiesto di celebrare il suo matrimonio. Ha tuttavia specificato che «almeno uno dei coniugi in un matrimonio deve essere cattolico». Con alta probabilità la foto pubblicata dalla Spears proviene dal web.

Tags: Britney Spears , Sam Asghari