Burberry e Raf Simons non sfileranno alla London Fashion Week dopo la morte della regina

La London Fashion Week, in previsione dal 16 al 20 settembre, subirà dei cambiamenti dopo la morte della regina Elisabetta II. Secondo il protocollo di Buckingham Palace, nel Regno Unito sono previsti 10 giorni di lutto nazionale che avranno un forte impatto anche sugli eventi imminenti nel mondo fashion, stabiliti internazionalmente durante il mese di settembre.

A pochi giorni dalla settimana della moda inglese, si è spenta a 96 anni una sovrana divenuta iconica anche attraverso i suoi completi più emblematici, fatti di abiti bon ton, piccole borsette variopinte e cappelli estrosi combinati. La Gran Bretagna perde così una regina, mentre il mondo della moda saluta una fashion icon dall’impeccabile gusto britannico e sofisticato. Unendosi al cordoglio nazionale, alcuni stilisti hanno deciso di fare un passo indietro in onore della regina più longeva della storia, annullando le sfilate in programma durante la London Fashion Week.

Burberry e Raf Simons sono i primi a rendere omaggio a Lilibet con questa rinuncia, che sottintende una grande sensibilità e un forte senso di rispetto. Ma anche le sfilate del 19 settembre, giorno dei funerali della regina, saranno rimandate a data da destinarsi. Il British Fashion Council si appresta così a riorganizzare il calendario della settimana dedicata alla moda, rispettando un momento delicato e triste in primis per il popolo britannico, ma anche per quello mondiale. Quella che si sarebbe prospettata come una fashion week ricca di momenti salienti, tra cui il debutto londinese di JW Anderson e Raf Simons, proseguirà con discrezione ed empatia nei confronti del lutto nazionale. I party e gli eventi saranno posposti e rimandati, e non è da escludere che moltle passerelle verranno arricchite da omaggi e richiami allo stile di Elisabetta II, oppure anticipate solennemente da un minuto di silenzio in sua memoria.

Di Silvia Zardini

Tags: annullate , Burberry , London Fashion Week , morte , Raf Simons , Regina Elisabetta , sfliate