Capri, le foto di Andy Warhol insieme a mobili da collezione per l’edizione di Nomad Circle con Hedges Projects, Martin Brûlé Studio e Cathy Vedovi 

Il noto Grand Hotel Quisisana, a pochi passi dalla centralissima Piazzetta di Capri, è stato la cornice dell’edizione Capri di Nomad Circle, dove Hedges Projects, Martin Brûlé Studio e Cathy Vedovi hanno infuso la terrazza, la sala ricevimenti e lo spazio galleria dell’iconico hotel con una selezione di opere che, con il punto di vista di Andy Warhol, citano l’estetica di Capri, da “Le Mepris” di Jean-Luc Godard al glamour di Valentino e Jackie O’.

Dal 4 al 7 luglio 2024, infatti, è stato possibile accedere a una mostra personale di fotografie di Andy Warhol dalla collezione Hedges a cura di Jim Hedges e Martin Brûlé. In parallelo, un’installazione di mobili rari da collezione e oggetti d’arte della collezione di Brûlé: Arte Povera e mobili radicali in metallo di Jean Garçon degli anni ’60, perfettamente incorniciati dalla quintessenza di Capri, dove Cathy Vedovi, Martin Brûlé e Jim Hedges hanno accolto ospiti e visitatori.

Un evento che ha riunito diverse realtà visionarie e consolidate, connesse da Andrea P. Mc Leod, che hanno unito le forze per la 14esima edizione di Nomad Circle. Con una prospettiva internazionale, uno sfondo non convenzionale e una grande riverenza per l’imprevedibile bellezza della natura, infatti, Martin Brûlé Studio ha sviluppato un approccio che è allo stesso tempo ricco di storia ma privo di regole o restrizioni, dove funzionalità e design sono, a volte, il vero lusso.

[📸 Clement LaGuardia]

Tags: Capri , Andy Warhol , Nomad Circle , Grand Hotel Quisisana , Hedges Projects , Martin Brûlé Studio , Cathy Vedovi