“Caso Fedez” intervengono il direttore di Rai 3 Franco Di Mare e Lillo Petrolo

Continua a generare polemiche e reazioni l’intervento di Fedez sul palco del Concerto del Primo Maggio. Sul “caso Fedez” sono intervenuti anche il direttore di Rai 3, Franco Di Mare, e Lillo Petrolo, il comico co-conduttore del “Concertone”.

Sulla sua pagina Facebook Di Mare, che è stato convocato in Commissione di Vigilanza Rai per fare chiarezza sulla vicenda, si è scagliato duramente contro il rapper, reo di aver manipolato a suo favore la telefonata intercorsa con gli organizzatori dell’evento e con la vicedirettrice della rete, Ilaria Capitani: «Nella sua [di Fedez, ndr] versione ci sono gravi omissioni e questi tagli alterano oggettivamente il senso di quanto detto dalla vicedirettrice che nel colloquio esclude fermamente, ben due volte, ogni intenzione censoria e che alla domanda esplicita dell’artista se può esprimere considerazioni che lei reputa inopportune ma lui opportune lei risponde con un netto “assolutamente”. Ma di questo nella versione di Fedez non c’è traccia alcuna».
Il direttore di Rai 3 ha considerato le dichiarazioni del cantante “gravi e infamanti parimenti a quanto sono infondate” e ha aggiunto di provare dispiacere “quando si manipolano conversazioni per far valere le proprie ragioni: che lo abbia fatto un artista del calibro di Fedez che è anche un riferimento positivo per tanti giovani mi spiace ancor di più”.

Il comico Lillo Petrolo, in un’intervista al “Corriere della Sera”, invece, ha raccontato come si sono svolti i fatti, e quale clima si respirasse al momento della fatidica telefonata, in cui era presente: “Non eravamo affatto preoccupati per l’intervento di Fedez ma per il clima di ansia eccessiva che si stava creando”.
Lillo ha aggiunto: “In riunione c’era una certa preoccupazione e quando mi hanno chiesto di chiamarlo da amico io ho chiarito da subito che l’intervento di Fedez era legittimo e inattaccabile e che inoltre stava per dire sul palco qualcosa in cui anche io credo ciecamente. Nessuno ha mai parlato di censura, semmai di edulcorare. L’intervento di Fedez era più che legittimo: è un artista e la libertà di pensiero è sacra quando non sconfina nel vituperio”.

Tags: Concerto del Primo Maggio , Fedez , Franco Di Mare , Lillo Petrolo , Rai 3