Chiara Ferragni non sarà più nel consiglio d’amministrazione di Tod’s: esce dalla lista anche Montezemolo

Una storia durata circa 3 anni. Le strade di Chiara Ferragni e Tod’s si separano. Ad annunciarlo è direttamente l’azienda che ha presentato la lista di maggioranza per il rinnovo del board della società di abbigliamento nell’assemblea di aprile. Aria di novità. È la decisione di Di.Vi. Finanziaria, veicolo controllato da Diego Della Valle e che controlla il 50,291% del capitale di Tod’s, perché nei nuovi membri presentati dalla controllante non figurano altri pezzi da novanta che avevano fatto parte del consiglio di amministrazione del brand marchigiano.

Come Luca Cordero di Montezemolo, ex presidente della Ferrari, ma anche come Luigi Abete, ex presidente di BNL. Anche loro, come l’imprenditrice, non fanno parte della lista di nomi riconfermati nel cda. Nella nuova lista presentata, a guidarla è lo stesso presidente e amministratore delegato di Tod’s, Diego Della Valle, con al secondo posto Maria D’Agata, general counsel di Intercos, e come terzo nome in lista quello di Andrea Della Valle, attuale vicepresidente del brand.

Chiara Ferragni è stata nominata membro del consiglio di amministrazione di Tod’s nel 2021. Una presenza che ai tempi fece parlare e che creò un effetto virtuoso sull’azienda. Perché accadde quello che venne chiamato giornalisticamente «effetto Ferragni». In un giorno, infatti, la capitalizzazione di Tod’s era salita da 945 milioni di euro a oltre 1 miliardo, con le azioni avevano chiuso le contrattazioni dopo l’annuncio in salita del 14% a 32,74 euro.

[📸 ABACA / IPA]

Tags: Chiara Ferragni , Tod's , Luca Cordero di Montezemolo , Luigi Abete