Dakota Johnson parlando di “Bones and All” fa una battuta sul cannibalismo al Sundance Film Festival 2023

In occasione del Sundance Film Festival 2023, nella serata di ieri – giovedì 19 gennaio – Dakota Johnson è salita sul palco dell’evento Inaugural Opening Night: A Taste Of Sundance per consegnare un premio a nientemeno che un amico con il quale ha collaborato: Luca Guadagnino. Tenutasi presso il The Basin Recreation Fieldhouse a Park City, nello Utah, la serata ha visto il regista ricevere il Sundance Institute International Icon Award.

Durante il suo discorso, Dakota ha ironizzato anche su un personaggio in particolare: Armie Hammer. L’attore, infatti, accusato in passato sia di violenza sessuale che di cannibalismo, è stato per lungo tempo additato come uno dei possibili criminali ai quali l’ultima produzione di Guadagnino, “Bones and All” si sarebbe ispirato. Il regista, però, aveva già smentito tale associazione troncando ogni legame tra il suo film e l’attore. Ieri sera, però, Dakota scherzando ha parlato della sua mancata partecipazione al film di Guadagnino affermando: «Grazie a Dio, perché allora sarei stata un’altra donna che Armie Hammer avrebbe cercato di mangiare». Di conseguenza, il pubblico in sala ha reagito con risate e applausi comprendendo la natura ironica della battuta dell’attrice.

Tags: Dakota Johnson , Luca Guadagnino , Bones and All