Dani Alves, la moglie Joana Sanz pubblica una foto delle loro mani unite dopo l’uscita dal carcere

Dopo essere stato condannato a 4 anni e 6 mesi di carcere per il caso di violenza nei confronti di una ragazza a Barcellona, Dani Alves solo pochi giorni fa è stato rilasciato in libertà provvisoria. Uscito dopo il pagamento di una cauzione del valore di un milione di euro versato, secondo quanto rivelato da “Telecinco”, da una rivista brasiliana per “un’intervista sotto forma di videoreportage sulla sua storia”, l’ex calciatore, in attesa della sentenza definitiva, è quindi potuto rientrare per un po’ di tempo presso la propria abitazione.

E se il pagamento di tale cauzione, si legge, “sarebbe stato un anticipo come pagamento per quell’intervista di tipo documentaristico che si sta facendo”, il suddetto reportage potrebbe vedere anche la presenza della moglie del giocatore, Joana Sanz.

E proprio la modella, che nei mesi passati aveva persino scritto una lunga lettera al marito nella quale si diceva pronta a rimanere al suo fianco affermando: «È così difficile per me accettare che questa persona possa rompermi in mille pezzi (…). Nonostante il danno che mi ha causato, sono ancora qui al suo fianco (…). Continuo e continuerò ad esserlo, ma in modo diverso. Lo amo e lo amerò sempre», nelle ultime ore ha deciso di pubblicare, tramite una storia condivisa sul suo profilo Instagram, una foto delle loro mani unite – riconoscibili anche grazie ai numerosi tatuaggi – in segno di amore e supporto ad Alves. 

[📷 EMPICS Entertainment / IPA; Instagram: joanasanz]

Tags: Dani Alves , Joana Sanz