Diesel: oltre al denim c’è di più!

Si aprono le porte di quello che, a detta di Renzo Rosso – presidente di Only The Brave – è stato il migliore show Diesel della storia, per la prima volta aperto al pubblico. Capitanato dalla mente creativa di Glenn Martens, il set milanese della sfilata si tinge di rosso e ospita un’enorme installazione umanoide in occasione della collezione primavera-estate 2023. I look total denim aprono la collezione con tinture acide, tagli e sfilacciature, alternati a completi cargo e pantaloni multi-tasca. La palette colori affianca accenni rosa, giallo, arancione e verde acido al denim slavato, che rimane di sottofondo per tutta la sfilata. Ma c’è spazio anche per la seta cangiante, materiali plastici e scultorei, capispalla in pelle e morbidissime arricciature tagliate a spazzola. Il logo Diesel, formato dall’emblematica “D”, spicca sugli accessori, tra cinture portate a vita bassa, cappellini da tennis e borse hobo. Parola chiave? “Corpo”. Tra chi lo mostra provocantemente e chi lo nasconde sotto ampissimi volumi oversize, la fisicità e il rapporto con il corpo sono al centro della collezione dedicata alla prossima bella stagione – come suggerisce l’imponente e surreale scultura al centro dell’arena. Futuristica, utilitaria, ma con un immancabile sguardo verso il passato: la collezione Diesel (dedicata al femminile, ma estremamente genderless) conquista con sfumature vintage e nostalgiche, proiettandoci nei nuovi canoni della moda del futuro.

Di Silvia Zardini

Tags: Diesel , Milan Fashion Week , SS 2023