Diodato tra inferno e paradiso ci racconta “Ti Muovi”: l’intervista

Cos’è cambiato dal 2020? Il mondo è cambiato, noi siamo cambiati, la musica è cambiata. E anche Diodato. Il cantautore tarantino riparte da una città molto cara, Sanremo, quella che lo ha visto trionfare ormai 4 anni fa con l’indimenticabile “Fai Rumore”. E dal rumore, assordante che ha riempito l’Ariston, Antonio Diodato vuole muoversi, allegramente, gioiosamente, con le emozioni inaspettate che si sono ripresentate nella sua vita. Una ballad energica, scritta con Tommaso Colliva, che è un punto di partenza per un nuovo capitolo della sua carriera e della sua vita.

Diodato volta pagina, a pochi mesi da un altro punto di “ripartenza”. Quel “Così speciale”, album di marzo 2023 che potrebbe riassumere il significato del suo ritorno. E allora, nell’incontrarlo, abbiamo voluto farlo ritornare indietro nel tempo. Con il nostro “Inferno-Paradiso” gli abbiamo chiesto di più su alcune cose che proprio non potevamo tenerci. E soprattutto, gli abbiamo chiesto di raccontarci il suo brano “Ti Muovi”, in gara alla 74ª edizione del Festival di Sanremo… ma in ASMR.

@whoopsee.it Cos’è cambiato dal 2020? Il mondo è cambiato, noi siamo cambiati, la musica è cambiata. E anche Diodato. Con il nostro “Inferno-Paradiso” gli abbiamo chiesto di più su alcune cose che proprio non potevamo tenerci. E soprattutto, gli abbiamo chiesto di raccontarci il suo brano “Ti Muovi”, in gara alla 74ª edizione del Festival di Sanremo… ma in ASMR. #whoopsee #diodato #sanremo2024 #infernoparadiso ♬ original sound – Whoopsee
Tags: Sanremo , Diodato , Sanremo 2024 , Ti Muovi