Dr Martens, crollano le azioni del marchio di calzature

Dr Martens, colosso britannico di calzature e degli anfibi più famosi al mondo, sta passando un periodo di difficoltà negli Stati Uniti, con profitti scesi al di sotto delle aspettative durante la stagione corrente. L’autunno-inverno 2023 ha registrato, infatti, oltre ad un aumento delle temperature, anche delle deboli vendite in USA, che hanno portato Dr Martens a ridurre drasticamente gli ordini dei grossisti negli ultimi mesi. Lo ha affermato l’amministratore delegato Kenny Wilson, sottolineando che le vendite in tutto il mondo sono influenzate dal clima caldo di inizio autunno. «Negli Stati Uniti, dove il contesto dei consumi è sempre più difficile, i nostri risultati hanno dovuto far fronte a sfide maggiori, guidate dalla debolezza del commercio all’ingrosso», ha aggiunto il manager.

Secondo quanto riportato da diverse piattaforme di monitoraggio e marketing, i profitti globali della società sarebbero diminuiti del 55%, a 25,8 milioni di sterline, nei risultati semestrali, e l’avvertimento sugli utili, di conseguenza, avrebbe fatto scendere le azioni di quasi il 25% all’inizio di giovedì. Tuttavia, secondo quanto dichiarato dal CEO, il commercio nelle ultime settimane in Europa, Medio Oriente e Asia-Pacifico sarebbe migliorato, ma la cautela tra i clienti all’ingrosso di Dr. Martens avrebbe portato a un «portafoglio ordini più debole rispetto agli anni precedenti».

Crediti foto: profilo Instagram @drmartensofficial

Tags: moda , Fashion , Dr Martens