Edward mani di forbice, Johnny Depp ha battuto Tom Hanks, Tom Cruise e Michael Jackson per il ruolo da protagonista

La vita è fatta di sliding doors. Ne sanno qualcosa gli artisti in generale, ma soprattutto gli attori, che nella loro carriera hanno rifiutato o accettato ruoli, in film che magari poi si sono rivelati vincenti o fallimentari. Oppure non sono stati selezionati tra tanti. Ecco, una cosa simile sarebbe successa nel celebre film del 1990 di Tim Burton, “Edward mani di forbice” (in inglese “Edward Scissorhands”), interpretato con successo, come tutti sappiamo, da Johnny Depp. Un ruolo che gli ha dato tanto e ha portato bene alla sua carriera negli anni ’90. Ma a leggere e sentire ciò che sarebbe emerso dal nuovo documentario su Tim Burton, dal titolo provvisorio riportato da Forbes, “Untitled Tim Burton Docuseries”, diretto da Tara Wood, la storia poteva essere ben diversa.

Sì, perché nel documentario, che ha visto star intervistate, che hanno fatto parte della storia professionale e umana di Tim Burton, tra cui Johnny Depp, Michael Keaton e Jenna Ortega, è stato rivelato che in lizza per il ruolo da protagonista in “Edward mani di forbice”, non c’era solo Johnny Depp, ma altri nomi di grido. Lo scrive People, che ha riportato alcune delle parole pronunciate da Depp nel documentario, presentato in anteprima ieri, lunedì 10 giugno 2024, al Tribeca Film Festival. L’attore 61enne, infatti, dice nella sua intervista che icone di Hollywood di ampio respiro, come Tom Hanks e Michael Jackson, avevano contattato Burton «chiedendogli di voler interpretare l’eroe con le mani di forbice della storia». Ma anche che Tom Cruise «non era molto lontano dall’interpretare effettivamente Edward mani di forbice – una storia vera».

Come sarebbe stata la pellicola, se la scelta di Tim Burton fosse ricaduta sul Re del Pop o sulle altre due star di Hollywood? Non lo possiamo sapere, perché con i se e con i ma non si fa la storia. Quello che ci rimane è l’interpretazione magistrale di Depp, in uno dei successi più iconici del regista. E forse è così che doveva andare. Perché, come riportato ancora da People, la sceneggiatura di Burton e di Caroline Thompson «ha attraversato tutto, qualsiasi cosa, in modo solido ed è arrivata al nocciolo di qualunque cosa io sia. La scrittura era bellissima. Il personaggio era bellissimo. Ciò che suppongo mi abbia attratto emotivamente è stato il fatto che Edward ero io. Era esattamente quello che avrei dovuto fare». La storia gli ha dato ragione.

[📸 ©️Twentieth Century Fox, Supplied by LMK / IPA]

Tags: Johnny Depp , Tom Cruise , Tim Burton , Tom Hanks , Edward Mani di forbice , Michael Jackson