Elon Musk la figlia transgender, riconoscendosi come donna, deposita i documenti per cambiare genere e cognome

Secondo quanto riportato da “TMZ”, la figlia di Elon Musk, Vivian, avrebbe presentato i documenti per cambiare il suo nome completo: ciò non implicherà solo la sostituzione del cognome paterno ma anche una dichiarazione legale riguardo la sua identità di genere, che dovrebbe quindi diventare ufficialmente quella di donna.

I documenti sono stati presentati presso la contea di Los Angeles dopo che la ragazza, avendo compiuto 18 anni ad aprile, ha deciso coscientemente di cambiare il proprio nome in Vivian Jenna Wilson, affermando di voler essere riconosciuta come donna ma che il cambio di nome non è relativo solo alla sua transizione ma anche a una volontà di sancire un distacco definitivo con il padre Elon, privandosi del suo cognome in favore di quello della madre. Vivian, il cui fratello gemello è Griffin, ha quindi deciso di prendere il nome di famiglia della scrittrice Justin Wilson, la quale è stata sposata con Elon dal 2000 al 2008.

Vivian, infatti, ha parlato così delle proprie azioni legali: «Identità di genere e il fatto che non vivo più o desidero essere imparentata con il mio padre biologico in alcun modo, forma o maniera». Né Elon, né Vivian hanno precedentemente parlato pubblicamente della loro relazione ma, sempre come sottolineato da “TMZ”, lo stesso patron di Tesla nel dicembre del 2020 aveva twittato in favore della comunità transgender ma comunque contro il cambio pronominale, dicendo: «Tutti questi pronomi sono un incubo estetico».

Secondo quanto riportato, l’udienza per il cambio di nome di Vivian sarebbe fissata per il prossimo venerdì.

Lo scorso marzo, nonostante nel settembre del 2021 avessero già annunciato la loro separazione dopo tre anni di amore, Elon Musk e Grimes hanno dato alla luce la loro secondogenita Exa Dark Sideræl, notizia trapelata nel corso di un’intervista che la musicista ha rilasciato “Vanity Fair”.

Tags: Elon Musk , tmz , Vivian Jenna Wilson