Enas Taleb, The Economist usa una sua foto per un articolo sull’obesità: lei gli fa causa

“Why women are fatter than men in the Arab world”, ovvero “Perché le donne sono più grasse degli uomini nel mondo arabo”. The Economist, settimanale economico-politico britannico, ha intitolato così il 28 luglio un articolo che approfondiva i rischi per la salute associati all’obesità, parlando della correlazione di questa tendenza nell’Asia Occidentale alla povertà e alle restrizioni culturali che non permettono alle donne di accedere all’esercizio fisico e agli spazi all’aperto. Come copertina dell’articolo è stata scelta una foto in cui è raffigurata Enas Taleb, popolarissima conduttrice e attrice irachena, seguita da 9 milioni di follower solo su Instagram. Una decisione che non è passata inosservata.

Almeno non per la conduttrice stessa. La Taleb pensa che infatti l’immagine sia stata utilizzata fuori contesto, senza il suo permesso e che abbia violato la sua privacy, oltre a ritenere che la foto sia stata addirittura photoshoppata. «Ho deciso di intraprendere un’azione legale contro The Economist per la loro storia di copertina. Chiedo un risarcimento per il danno emotivo, mentale e sociale che questo incidente mi ha causato. Il mio team legale e io stiamo organizzando i prossimi passi», afferma lei stessa al New Lines Magazine. 

L’Economist, nel suo articolo, espone come ulteriore spiegazione di questa tendenza anche un possibile gusto diffuso tra gli uomini arabi per le donne più formose. «Gli iracheni citano spesso Enas Taleb, un’attrice dalle curve ampie (nella foto), come l’ideale di bellezza», recita l’articolo. Queste parole per l’attrice e conduttrice sono un insulto a lei e a tutte le donne irachene: «È stato deludente vedere un magazine internazionale etichettarmi come se tutti i miei successi non significassero nulla. Sono in buona salute e felice del mio aspetto, e per me questo è tutto ciò che conta». Sui social il dibattito è acceso: tra chi ritiene non ci sia niente di male nell’utilizzare una sua foto e chi invece ha accusato il settimanale di razzismo e sessismo sulle donne arabe. 

Tags: Enas Taleb , obesità , The Economist