Estée Lauder acquista Tom Ford per 2,8 miliardi di dollari

Dopo i rumors sull’acquisizione di Tom Ford da parte del gruppo Kering, Estée Lauder vince la concorrenza e acquista il brand newyorkese per un accordo da 2,8 miliardi di dollari – un record nella storia del colosso della bellezza. Estée Lauder pagherà 2,3 miliardi a Tom Ford, mentre i restanti 250 milioni arriveranno da Marcolin, in accordo di licenza con la casa di moda. L’accordo verrà poi espanso al gruppo Zegna, proprietario di Ermenegildo Zegna e Tom Browne, che diventerà licenziatario a lungo termine di Estée Lauder per tutto il prêt-à-porter maschile e femminile, oltre agli accessori, l’abbigliamento per bambini, l’underwear, la gioielleria e l’homewear.

Tom Ford, fondatore della maison, sarà CEO creativo per tutto il 2023 e per lo stesso periodo il presidente Domenico De Sole rimarrà consulente. “Siamo orgogliosi del successo raggiunto da Tom Ford Beauty e della sua dedizione per creare prodotti desiderabili e di alta qualità” ha affermato Fabrizio Freda, amministratore delegato di Estée Lauder. Secondo Gildo Zegna (CEO del Gruppo Zegna), “Tom Ford è uno dei marchi ultralusso più iconici e distintivi al mondo e questo prossimo passo insieme si allinea perfettamente con la nostra strategia”.

“Non potrei essere più contento di quest’acquisizione, è la casa ideale per il marchio. È stata un partner straordinario dal primo giorno. Anche Ermenegildo Zegna e Marcolin sono partner spettacolari e sono contento di vedere che questo rapporto che abbiamo costruito in 16 anni è preservato” ha aggiunto infine Tom Ford.

Tags: bellezza , Ermenegildo Zegna , Estée Lauder , Gruppo Zegna , lusso , Marcolin , moda , Thom Browne , Tom Ford