Festival di Sanremo, secondo uno studio Mahmood e Blanco sono gli artisti più amati nella storia del Festival

Ormai a metà della 74esima edizione del Festival di Sanremo, il ricordo dei momenti delle edizioni passate è ancora forte, con artisti che hanno fatto la storia del festival e che hanno conquistato il cuore degli Italiani. Il team di “CasinoItaliani” ha analizzato i dati del volume di ricerca di Google, rivelando quali sono le canzoni vincitrici di Sanremo più cercate nel mondo, a partire dal 1951. La ricerca include anche i dati delle royalties stimate da Spotify di ciascuna canzone, fornendo uno sguardo approfondito sul loro successo in termini di incassi.

Secondo lo studio, stando ai dati Google, Mahmood e Blanco sono gli artisti più amati di sempre nella storia del Festival. La canzone sanremese più cercata di tutti i tempi, infatti, è la loro “Brividi”, che dopo aver trionfato al Festival di Sanremo 2022 è diventata la voce italiana dell’Eurovision Song Contest, posizionandosi al sesto posto e generando in media 594 mila ricerche all’anno in tutto il mondo. Al secondo posto c’è “Grande amore” de Il Volo, vincitrice del Festival di Sanremo 2015, che vede una media di 510 mila ricerche all’anno. Al terzo posto si piazza “Due vite” del vincitore dello scorso anno Marco Mengoni, con una media di 208.560 ricerche all’anno.

Oltre a rivelare le canzoni vincitrici più cercate, la ricerca di CasinoItaliani ha rivelato anche le 10 canzoni più redditizie basate sugli stream Spotify. “Zitti e buoni” dei Måneskin è la canzone che ha generato più incassi tra i vincitori di Sanremo, guadagnando fino a 1.6 milioni di euro solo in royalties su Spotify.

[📸 Getty Images]

Tags: Mahmood , Spotify , Festival di Sanremo , Blanco , Google