Film e moda, l’intelligenza artificiale rifà il guardaroba agli idoli del cinema

E se Harry Potter fosse stato il ragazzo più alla moda di tutta Hogwarts? Si sarebbe sicuramente pavoneggiato con il suo trench di Burberry per tutta la scuola di magia come un vero pioniere dello stile british. E se invece Miranda Priestly, la spietata caporedattrice de “Il Diavolo Veste Prada”, nel suo tempo libero avesse messo da parte tailleur e décolleté per godersi una passeggiata con la sua tuta in acetato Adidas? Seguendo la scia del successo delle immagini di Papa Francesco, in stile deepfake mentre indossa un piumino bianco, l’intelligenza artificiale ci ha aiutati a trasformare i nostri personaggi preferiti del cinema in hypebeast senza rivali. Per mezzo di una semplice descrizione testuale, infatti, esistono alcuni algoritmi che attraverso l’intelligenza artificiale riescono a creare immagini sbalorditive, in poco meno di un minuto. Come resistere alla curiosità?

Ce lo ha suggerito Alessandro Michele con la sua ultima collezione, ed ora l’immagine ci sembra ancora più reale: ecco le due inquietanti gemelle di “Shining” con due mise firmate Gucci, mentre ci fissano nel corridoio dell’Overlook Hotel. L’oggetto di lusso per eccellenza invece lo possiede Leonardo DiCaprio, nei panni di Jordan Belfort in “The Wolf of Wall Street”: una valigetta Louis Vuitton che lo accompagna nella sua quotidianità, ovviamente rivestita con l’iconico monogram. Ma l’alta moda oggi accontenta ogni esigenza, e come privarsi del lusso del comfort? Tra un giallo e l’altro, Jessica Fletcher – meglio nota come “La Signora in Giallo” – avrebbe unito l’utile al dilettevole con una hoodie oversize di Balenciaga, l’ideale per trascorrere le sue giornate a Cabot Cove. In un’atmosfera di crescente fascino e altrettanta confusione, l’I.A. sta creando scompiglio sul web, oltrepassando il confine tra realtà e finzione. Forse è il caso, come suggerisce Elon Musk, di prenderci una pausa?

Tags: Harry Potter , Fashion , Cinema , Leonardo DiCaprio , intelligenza artificiale , moda