Flavio Briatore: «I giovani preferiscono il weekend libero al lavoro»

«È vero, i giovani preferiscono il weekend libero al lavoro». Flavio Briatore con queste parole si schiera a favore delle affermazioni di Alessandro Borghese durante l’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”.

«Sono alla perenne ricerca di collaboratori, ma fatico a trovare nuovi profili. […] Il principale problema, però, sta nel cambio generazionale: mancano la devozione al mestiere e lo spirito di sacrificio» ha dichiarato lo chef.

Ora l’imprenditore, in un’intervista sempre al “Corriere della Sera”, è tornato sull’argomento e le sue posizioni sono chiare. «Quello che dice lo chef Alessandro Borghese è la verità: molti ragazzi cercano lavoro sperando quasi di non trovarlo. Io lo vedo chiaramente: preferiscono il reddito di cittadinanza a un percorso di carriera» e aggiunge: «Ho una ventina di indirizzi tra Italia ed estero: non ho problemi di reclutamento di personale a Dubai, non ho problemi in Arabia Saudita. Ho problemi in Italia, in Inghilterra e un po’ anche in Francia».

Secondo Briatore – per il quale esistono anche giovani volenterosi – molti ragazzi non hanno il “valore del lavoro”, «non hanno proprio la testa: si sono seduti, ambiscono a non lavorare, a prendere il reddito di cittadinanza» che a suo parere andrebbe sospeso «da aprile a ottobre, in modo che l’Italia, un Paese con 7 mila chilometri di coste che vive di turismo, non si trovi senza stagionali. Tanto poi chi è bravo trova subito il lavoro fisso. Io terrei il reddito di cittadinanza solo per le famiglie bisognose, ma lo bloccherei per i giovani. L’Italia non può dare contributi a fondo perduto a chi non lavora, così si spinge la gente a vivere di elemosina». 

Tags: Alessandro Borghese , Corriere della sera , Flavio Briatore , giovani , lavoro