Gen Alpha, la nuova generazione influenza sempre di più il potere d’acquisto dei genitori Millennials

I brand farebbero meglio a tenere in considerazione i gusti della Generazione Alpha. Secondo un nuovo sondaggio del gruppo di analisi di DKC e riportato da “WWD”, condotto su più di 1000 genitori americani di bambini della Gen Alpha sui comportamenti e sull’influenza che hanno sulle decisioni di acquisto delle famiglie, questa sarebbe una “generazione gateway”.

Utilizzando il potere d’acquisto dei loro genitori, in gran parte Millennials, infatti, la Gen Alpha influenza le scelte d’acquisto in casa per il 49%: il 95% dei genitori di esponenti di questa generazione, infatti, afferma di conoscere nuovi brand, prodotti o servizi grazie ai propri figli. Influenzano gli acquisti ma si guadagnano anche quello che vogliono attraverso i meriti: secondo lo studio infatti circa il 90% dei giovanissimi guadagna denaro in almeno un modo attraverso i lavori domestici (69%), i lavoretti fuori casa (47%) e la vendita o rivendita online (36%), guadagnando circa 45 dollari a settimana da spendere per conto proprio, cifra che varia a seconda dei redditi delle famiglie e dalla posizione geografica.

Quasi la totalità dei genitori Millennials (98%) ha inoltre dichiarato di aver insegnato ai propri figli l’importanza della gestione del denaro, mentre il 76% ha affermato che il loro bambino è “finanziariamente esperto” e” più bravo a prendere decisioni relative ai consumatori rispetto alla loro stessa età”: ’l84% dei genitori, infatti, ha affermato di essere sorpreso dalla capacità di acquisto dei propri figli della Gen Alpha. Una passione per gli acquisti all’insegna della responsabilità che ci fa pensare, in primo luogo, a un futuro più sostenibile.