“Giubileo di Platino”: La Regina potrebbe revocare l’invito a Harry e Meghan

Il principe Harry sta scrivendo quello che il suo editore Random House definisce un “memoriale intimo e sentito”. Il libro, dal valore di 20 milioni di dollari, dovrebbe uscire verso la fine del 2022.
Ma a Buckingham Palace la decisione del duca di pubblicare un’opera che porterà alla luce i retroscena della sua vita – e di conseguenza della Royal Family – nello stesso anno in cui verrà celebrato il “Giubileo di Platino” – in occasione dei 70 anni di trono della regina –  è stata considerata come “profondamente irrispettosa”. Alcune fonti hanno rivelato al “Daily Mail” che tra le famiglie reali c’è un crescente sentimento di rabbia e frustrazione, dovuto soprattutto alla tempistica, a lor dire “chiaramente deliberata”.

Cosa accadrà? L’invito della Regina a Harry e Meghan potrebbe essere revocato.
«Sua Maestà si è adoperata molto per cercare di conservare i rapporti con suo nipote e la sua famiglia […] E l’invito per loro a unirsi a lei l’anno prossimo era sincero. Anche se le cose sono state molto difficili, c’era una piccola, ma duratura speranza che sarebbe trascorso abbastanza tempo perché le cose si sistemassero. Ma la sensazione ora è che questo libro sarà la goccia che fa traboccare il vaso».
Un’altra fonte ha aggiunto: «La pubblicazione del libro nell’anno del giubileo di platino della regina è considerata profondamente irrispettosa. Ci sarà un intero anno di celebrazioni… ma ora sarà caratterizzato da un’ondata di rivelazioni […] Non importa quali rassicurazioni (Harry ndr) cerca di dare alla sua famiglia su cosa rivelerà nel libro. L’intervista a Oprah ha dimostrato quanto possano essere vuote quelle parole».

Alcune persone vicino a Harry hanno raccontato a “Page Six” che il libro sarà custode della “sua verità” e che non lo sta scrivendo per ferire deliberatamente la sua famiglia ma per se stesso: “un modo per riflettere sulla sua vita”.
In linea con le parole di Harry: «Ho indossato molti cappelli nel corso degli anni, sia in senso letterale che figurato, e la mia speranza è che nel raccontare la mia storia – gli alti e bassi, gli errori, le lezioni apprese – possa aiutare a dimostrare che non importa da dove veniamo, abbiamo più cose in comune di quanto pensiamo. Sono profondamente grato per l’opportunità di condividere ciò che ho imparato nel corso della mia vita finora ed entusiasta che le persone leggano un resoconto di prima mano della mia vita che sia accurato e del tutto veritiero».

Tags: Principe Harry , Royal Family