Giulia e Sangiovanni: “Fare l’amore per la prima volta? A noi non è ancora successo”

Giulia Stabile e Sangiovanni si sono raccontati in un’intervista esclusiva a “Vanity Fair”. La rivista ha dedicato alla coppia d’oro di “Amici” la copertina del numero, in edicola da domani.
I due hanno parlato della loro storia, nata tra i banchi di scuola del talent e proseguita una volta fuori dal programma. «Fare l’amore per la prima volta? Vuol dire essere una cosa sola. Ma a noi non è ancora successo», hanno confessato a cuore aperto. «Lei ha iniziato a volermi bene prima che a desiderarmi», ha dichiarato il cantautore.

Giulia non ha nascosto la sua mancanza d’esperienza in campo sentimentale. Sangiovanni per la giovane ballerina ha rappresentato non solo il primo amore e il primo fidanzato ma anche il primo bacio. Un sentimento tenero e innocente che ha conquistato il pubblico di tutte le età. «Un giorno che lo sapevo in camera a riposare mi sono sdraiata accanto a lui e ci siamo guardati, avvicinati sempre di più, ho sentito in pancia un solletico e, mentre le labbra si toccavano piano piano, mi sono come sollevata da terra», ha detto la vincitrice di “Amici”.
«Dai, non era proprio un bacio, era quasi a stampo, come tra due bambini», ha puntualizzato Sangiovanni.

L’autore di “Malibù”, hit estiva che da settimane domina le classifiche, nel corso dell’intervista ha toccato anche tematiche sociali importanti e attuali. Sangiovanni vorrebbe «leggi più inclusive per chi è considerato diverso e sbagliato quando ognuno è solo normale e speciale nella propria unicità. Penso alle minoranze di popoli dentro un altro popolo, alle discriminazioni razziali e all’esclusione sociale, a chi giudica ancora il mondo Lgbt, alle persone con problemi mentali, ai disabili, agli altri che come noi fanno lavori non usuali. Prevederei qualche pena, una multa per chi non accetta gli altri a causa di una certa chiusura. Non saprei come risolverla altrimenti».

Tags: Amici , Giulia Stabile , Sangiovanni , Vanity Fair