Harry Styles, il direttore de “La Sirenetta” parla di quando il cantante ha rifiutato di vestire i panni del principe Eric

Recitare per Harry Styles non è certo un problema tanto che, nei panni di attore, lo abbiamo già visto anche nelle pellicole “Don’t Worry Darling” e “My Policeman”. Il ruolo di un vero e proprio principe, però, sembra essere stato rifiutato dal cantante nell’ormai lontano 2019. Stiamo parlando infatti del Principe Eric de “La Sirenetta”, al cui nuovo live action – remake del celebre film – Harry Styles avrebbe rifiutato di prendere parte. Il ruolo, alla fine, è stato affidato all’attore Jonah Hauer-King ma, ad oggi, il regista del film, Rob Marshall, ha deciso di parlare nuovamente di quanto accaduto con l’ex membro dei One Direction.

Parlando con “Entertainment Weekly”, infatti, il regista e coreografo statunitense ha confermato che, al tempo, la popstar «sentiva davvero di voler uscire e fare i film che è finito a fare, che erano un po “più oscuri” [rispetto a “La Sirenetta”]».

Sempre nel 2019, fu lo stesso Harry a rivelare che si era “discusso” della sua possibile partecipazione al film ma, in quel preciso momento della sua carriera, il cantante era più intenzionato a «far uscire musica e concentrarmi su quella per un po’» e, a proposti del film, aveva affermato, «Ma tutte le persone coinvolte sono state fantastiche, quindi penso che sarà grandioso. Mi divertirò a guardarlo, ne sono sicuro».

Tags: Harry Styles , La Sirenetta , Rob Marshall