Harry Styles parla della sua intimità: “È stato stressante trovare persone di cui fidarmi”

È uno degli artisti più amati al mondo, in uscita il 20 maggio con il suo nuovo disco di inediti “Harry’s house”. È Harry Styles, l’ex componente degli One Direction, che ha rilasciato un’intervista al magazine “Better Homes & Gardens”. Il cantante ha toccato alcuni temi delicati della sua sfera privata, rivelando di essersi vergognato della sua sessualità.

“Per molto tempo ho sentito che l’unica cosa davvero mia fosse la mia vita sessuale. Mi vergognavo di questo, mi vergognavo all’idea che le persone sapessero che facevo sesso, figuriamoci con chi”, spiega la popstar, ammettendo di aver vissuto male le voci attorno alla sua intimità e allo stesso tempo di aver avuto difficoltà nel trovare persone di cui fidarsi. Un sentimento che però poi lo ha fatto riflettere e lo ha portato a chiedersi: “Perché mi vergogno? Sono un uomo di 26 anni che è single; e sì, faccio sesso”.

Il chiacchiericcio rispetto alle sue frequentazioni e alla sua sessualità lo hanno accompagnato in questi anni. Styles ha sottolineato come tutto questo non sia importante, in quanto non deve esserci sempre il bisogno di affibbiare etichette. “Sono stato davvero aperto con i miei amici sull’argomento, ma questa è la mia esperienza personale, è mia. Il punto verso il quale dovremmo muoverci – che va verso l’accettazione di tutti e l’essere più aperti – è che non è importante, si tratta di non dover etichettare tutto”.

Tags: Harry Styles , Intervista , Sessualità