Damante, De Lellis, Fedez e molti altri artisti contro Giuseppe Conte. Lui risponde

Prosegue il tour nelle piazze italiane di Giuseppe Conte. Il leader del “Movimento Cinque Stelle” ieri è stato salutato da un bagno di folla a Cosenza. “Che splendida accoglienza”, ha scritto l’ex premier su Instagram, pubblicando alcune immagini della serata. Il distanziamento inesistente e le mascherine abbassate di tante delle persone presenti all’evento hanno scatenato la reazione di diversi artisti. Da Fedez a Sferaebbasta, da Ermal Meta a Salmo fino a Francesca Michielin.

«[…] Veniamo deliziati da queste immagini festose che rappresentano un vero e proprio schiaffo in faccia per intere famiglie che per voi evidentemente sono inesistenti. La vostra propaganda non può venire prima delle persone. Quando parliamo di spettacoli non stiamo parlando di st**nzate di poco conto ma parliamo di più di 200mila lavoratori falcidiati da due anni di immobilità quasi totale e politiche assenti. C’è un intero settore in ginocchio da due anni, dimenticato da tutti. Fate ca*are», ha scritto Fedez in alcune stories su Instagram.

Salmo, pubblicando sul suo profilo le immagini del comizio, ha ironizzato: «In questi giorni è iniziato il FLOP [il suo disco in uscita il primo ottobre, ndr] tour, abbiamo riempito le piazze d’Italia. Grazie a tutti, la vostra accoglienza è stata incredibile, ora andatevene a fanc*lo!».

Sfera Ebbasta ha commentato sotto il video pubblicato da Conte con l’emoji di un uomo che si mette le mani in faccia per indicare la sua disapprovazione.
Ermal Meta, sempre sotto il video di Conte, retoricamente ha chiesto: “Perché i concerti in questo modo no?”.

E poi su Twitter: «Quindi da domani le capienze degli spettacoli in generale tornano alla normalità?». Gli ha risposto Francesca Michielin: «Praticamente ora anziché annunciare un concerto devi annunciare un comizio, così te lo lasciano fare».

Conte ha pubblicato un video-post su Instagram in cui si rivolge direttamente a Fedez e a tutti gli altri artisti intervenuti: «Mi rivolgo a te e agli artisti che come te in queste ore state lamentando le attuali restrizioni per la cultura e lo spettacolo mentre invece gli incontri della politica avvengono in piazze gremite di gente. Non va bene e infatti sono 4-5 giorni che lo sto dicendo […] dobbiamo ripartire tutti insieme». 

Nel frattempo sono arrivati anche i commenti di Andrea Damante e Giulia De Lellis. «Dicono sai che ci sono 200mila imprese, persone e famiglie a casa da due anni che non lavorano […] E tu che predichi da 2 anni “stiamo distanziati, stiamo lontani, state chiusi” con l’Europa che è tutta aperta da mesi fai il tour?! Con migliaia di persone ammassate […] Ci sta che ognuno faccia il proprio lavoro però dovete farlo fare a tutti. Perché allora siete s*****i» ha dichiarato attraverso alcune instagram stories lui; «No ma in che senso? È inaccettabile! Non ci sto credendo, non mi vengono le parole» ha scritto lei, postando uno scatto dell’evento. 

Tags: Andrea Damante , artisti , comizio , Cosenza , Ermal Meta , Fedez , Francesca Michielin , Giulia De Lellis , Giuseppe Conte , Movimento Cinque Stelle , risposta di Conte , Salmo , Sferaebbasta , spettacolo