Il fascino magnetico delle pietre portafortuna

Buone notizie per gli appassionati di astrologia e per tutti coloro che osservano le stelle in cerca di risposte: i cristalli e le gemme, oltre a essere degli accessori raffinati per completare il look, se abbinati al vostro segno zodiacale, possono sprigionare delle formidabili proprietà energetiche. La loro storia è antichissima e traccia le proprie fondamenta nel Libro dell’Esodo della Bibbia: nell’abito del sommo sacerdote indossato da Aronne, fratello di Mosè, vi erano incastonate dodici pietre preziose dal significato spirituale.

Solamente nel 1952 queste pietre vennero riconosciute ufficialmente dall’associazione dei Jewelers of America, che ne abbinarono una a ogni mese dell’anno. Per il mese di gennaio, il granato avrebbe proprietà energizzanti e allontanerebbe le paure; l’ametista, per i nati sotto il mese di febbraio, è ideale per aumentare la spiritualità e rafforzare l’amicizia; l’acquamarina, portafortuna di marzo, calma e sgombra la mente; il diamante, per i nati ad aprile, può aumentare la propria creatività; lo smeraldo è legato al mese di maggio e comunica ribellione e spirito d’espressione (oltre a migliorare la vista); la perla, per i nati a giugno, aiuta a raggiungere la calma, l’introspezione e il benessere economico; il rubino che corrisponde al mese di luglio, sprigiona passione e coraggio; il peridoto, per i nati nel mese di agosto, aiuterebbe a raggiungere la pace mentale e la sicurezza di sé; lo zaffiro, legato al mese di settembre, aiuta a ricongiungersi con le persone amate; l’opale, corrispondente al mese di ottobre, sprigiona sensualità intensa e razionalità; il topazio, per i nati a novembre, aiuta a connettersi con sensazioni metafisiche e a donare tranquillità; infine il turchese, per coloro che sono nati a dicembre, dona energia terrena e aiuta nella realizzazione degli obiettivi personali.

Portate al collo, come pendenti ai lobi o incastonate dentro a un anello, le pietre portafortuna oltre a impreziosire e personalizzare il look, rilasciano una costante energia benefica, proprio come un talismano.

A cura di Silvia Zardini

Tags: Pietre portafortuna