Il “New York Times”: Simon Cowell possibile nuovo manager dei Maneskin

Il “New York Times” ha elogiato i Maneskin – trionfatori all’ Eurovision Song Contest con il brano “Zitti e Buoni” – con un lungo articolo che invita a rispondere a questa domanda: “Possono conquistare il mondo?”. I presupposti sembrano esserci tutti.

«Ad oggi la canzone è stata in streaming su Spotify per oltre cento milioni di volte. Con oltre diciotto milioni di ascoltatori la scorsa settimana, i Maneskin hanno fatto meglio dei Foo Fighters o di Kings of Leon nello stesso periodo» si legge sul quotidiano americano.

A differenza di tutti i vincitori del Festival europeo, i Maneskin non sembrano destinati ad essere dimenticati, poiché continuano a imperare sulla scena musicale, cavalcando l’onda del successo e del consenso.
L’articolo omaggia la band per il forte carisma che da sempre la contraddistingue, emersa durante le eccezionali performance di cui si è resa protagonista.
Il quotidiano americano cita anche il nome di Simon Cowell, il patron di “The X Factor” come possibile manager della band dopo Marta Donà.

Tags: Maneskin , New York Times , Simon Cowell , X Factor