Il pianto ti fa bello: su TikTok la tristezza è un’alleata di bellezza

Sulle note di “Pretty When You Cry” di Lana Del Rey, arriva una delle tendenze più controverse del mondo del make-up, direttamente da TikTok. Per gli appassionati del mondo beauty, il nuovo trend si chiama “crying make-up” e consiste nel ricreare, attraverso blush, ombretti e mascara, l’effetto disordinato del viso dopo aver pianto. Complici il fascino dell’instabilità alla “Ragazze Interrotte” e l’ingenuo e triste personaggio di Cassie, interpretato da Sydney Sweeney nella serie tv “Euphoria”, il web si sta affollando di utenti che cercano di ricreare il rossore tipico del viso dopo che si è scoppiati in lacrime, con un trucco dall’effetto bagnato e glossy: blush rosa acceso su guance, palpebre, naso e bordo inferiore degli occhi, rossetto di una tonalità più intensa rispetto alle proprie labbra, illuminante (o lipgloss) attorno agli occhi, sopra alle labbra e sugli zigomi e infine, ciglia piegate all’insù e un tocco di gloss rosso appena al centro delle labbra. Le “unstable girls” sono il nuovo cool secondo l’universo del make-up, e TikTok prende di riferimento le foto di Cassie di “Euphoria”, Lindsay Lohan (con tanto di mascara che macchia gli angoli esterni degli occhi) e i selfie di Nicola Peltz Beckham. Con più di 5 milioni di views, la generazione Z si sentirebbe più bella dopo aver pianto, dimostrando che anche dalle fragilità può nascere qualcosa di bello.

Tags: Euphoria , Gucci , Johnny Depp , Make Up , make up artist , TikTok , zendaya , Zoe Kim Kenealy