Il Principe Filippo ha lasciato parte dell’eredità ai suoi collaboratori

Il principe Filippo ha lasciato parte della sua eredità di circa 30 milioni di sterline, a tre fedeli collaboratori, come si legge nel testamento redatto prima della sua morte avvenuta il 9 aprile. A rivelarlo una fonte reale a “The Sun”, la quale sostiene che il duca di Edimburgo abbia ricompensato il suo segretario privato, il brigadiere Archie Miller-Bakewell e i due paggi William Henderson e Stephen Niedojadlo.
Nell’ottobre dello scorso anno, i servizi del signor Niedojadlo sono stati riconosciuti dalla regina quando gli è stato conferito il “Royal Victorian Order” (RVO).

Pare invece che il signor Henderson abbia iniziato come addetto alle pulizie quando si è unito al servizio del Duca negli anni ’80 e sia in seguito diventato uno dei suoi più stretti collaboratori ottenendo l’RVO nel 2011.
“A differenza di altri reali, il principe Filippo sarà generoso con i tre uomini che si sono presi cura di lui”, ha dichiarato la fonte.
I tre facevano parte di un gruppo di sei collaboratori che hanno accompagnato i membri anziani della famiglia reale e la bara di Filippo per il suo corteo funebre al Castello di Windsor il 17 aprile, come devoto riconoscimento per gli anni al suo servizio.

Il resto dell’eredità del Principe pare sia destinata alla regina mentre quella riservata ai suoi nipoti sarebbe stata “sistemata un po’ di tempo fa”.
Anche il principe Harry potrebbe ricevere del denaro nonostante i controversi rapporti con la famiglia reale, seguiti alle polemiche degli ultimi mesi, soprattutto dopo la celebre intervista con Oprah Winfrey.
“Philip non era il tipo di personaggio che punisce un nipote per il comportamento scorretto. Era un uomo molto giusto, imparziale e adorabile. Non ha mai avuto rancore” ha aggiunto la fonte.

Tags: Duca di Edimburgo , Principe Filippo , Royal Family