Jacquemus: ospite entusiasta alla sfilata di Giorgio Armani Privè a Parigi

Re Giorgio resta sempre re Giorgio. Una posizione inossidabile, conquistata anno dopo anno, stagione dopo stagione, dagli anni ’70 della nascita del Made in Italy, e che oggi, all’alba dei 90 anni il prossimo 11 luglio, continua ad essere un’inesauribile fonte di ispirazione anche per i designer delle nuove generazioni.

Ieri sera, 25 giugno 2024, in occasione della Haute Couture Week a Parigi, al Palais de Tokyo si è tenuto come di consueto lo show di Armani Privè, la linea couture del brand italiano. «Celebro il potere pacificante dell’armonia. Voglio abiti di eleganza discreta ma anche lussuosa» ha dichiarato Re Giorgio, ed effettivamente la sua collezione Privè Fall Winter 2024/25 porta in scena tutti i codici del più sofisticato stile Armani, sublimati da un tripudio di perle, vero fiore all’occhiello di tutta la sfilata, luminescenti, intime, moltiplicate come gocce di rugiada sui tessuti leggeri.

Tantissime le celebrities che hanno preso parte allo show: da Cate Blanchett, da anni ambassador internazionale del marchio ma sopratutto quintessenza dello stile Armani, l’attrice Eva Green, il regista Giuseppe Tornatore, ed altre personalità del mondo dello spettacolo. A destare maggiormente l’attenzione tra le file del front row sono stati tuttavia alcuni designer, che hanno assistito alla sfilata con entusiasmo.

Alexandre Vauthier, Alexandre Matiussi, ma soprattutto Simon Porte Jacquemus. Jacquemus è senza dubbio uno dei designer più chiacchierati degli ultimi anni, sebbene la sua carriera possa già vantare innumerevoli riconoscimenti, talmente tanti da averlo, di diritto, catapultato nell’Olimpo indiscusso del fashion system.
Dopo l’ultima sfilata a Capri, Simon è tornato a Parigi; l’abbiamo visto vestire la star Sabrina Carpenter con un custom dress rosso e bianco in stile nautico durante la parata che si è tenuta la scorsa sera in occasione della terza edizione di “Vogue World”.

Ieri invece ha presenziato come guest allo show di Re Giorgio e l’ammirazione e l’entusiasmo sono stati ben percepibili anche dai suoi canali social, con cui da sempre il designer intrattiene un rapporto simbiotico. «On my way to meet one of my idol, Giorgio! I’m a big collector of his work». Queste le parole del designer francese, che si è detto grande fan del lavoro di un grande maestro qual’è Armani. Non è ovviamente mancato uno scatto che ritrae i due designer insieme, e che Jacquemus ha prontamente condiviso sulle sue Instagram stories. Due generazioni a confronto, ma soprattutto la testimonianza che i grandi nomi del Made in Italy restano ancora l’ispirazione massima di molti.

[📷ABACA / IPA]

Tags: Giorgio Armani , Jaquemus , Paris Fashion Week , Armani Privè , Fall Winter 2024