Jannik Sinner parla del malore a Wimbledon: “Il mio fisioterapista non pensava che fossi in grado di continuare a giocare”

Nella giornata di ieri, martedì 9 luglio 2024, per Jannik Sinner è terminato il torneo di Wimbledon. Il campione azzurro in vetta all’Atp è stato eliminato da Daniil Medvedev nel corso di una partita piena di saliscendi, che ha visto il tennista russo trionfare in cinque set (7-6, 4-6, 6-7, 6-2, 3-6) volando così in semifinale. Un match durante il quale Jannik Sinner ha combattuto fino all’ultimo minuto, nonostante il malore che l’ha colpito mentre era in campo. Un giramento di testa, forse causato da un calo di pressione, durato ben 11 minuti che ha tenuto gli spettatori con il fiato sospeso. E se c’è chi pensava che si sarebbe ritirato, in realtà si sbagliava, perché Sinner è tornato in campo terminando a testa alta la partita contro il russo Medvedev, che tuttavia ha avuto la meglio sul tennista altoatesino.

Una sconfitta difficile da digerire, come ammesso da Jannik Sinner stesso durante la conferenza stampa riportata dalla “Gazzetta dello Sport”. «Non mi sentivo bene dalla mattina, ho avuto problemi fisici, ero affaticato ed è stata dura per me. Ma non voglio togliere i meriti a Medvedev che ha giocato in modo intelligente, esprimendo un ottimo tennis. Durante il medical time-out sono uscito fuori dal campo anche se non volevo perché il fisioterapista mi ha detto così. Voleva che mi prendessi tempo perché dopo avermi visitato non pensava che fossi in grado di continuare a giocare – ha raccontato -. Ero in difficoltà fisica e non è stato un momento facile per me, ma ho provato a lottare con tutto quello che avevo. Non mi sentivo bene: non ho vomitato, ma sono rimasto fuori dal campo perché mi girava la testa. Nello spogliatoio ho vissuto il momento peggiore, quando sono tornato e ho provato a dare tutto». Ma ora è tempo di guardare al futuro e a un grande appuntamento nella capitale francese, dove Sinner farà il suo debutto olimpico ai Giochi 2024.

[📷DPPI / IPA Sport / IPA]

Tags: Jannik Sinner , Wimbledon , Olimpiadi 2024