Josh O’Connor: l’attore britannico è la nuova fashion icon di cui avevamo bisogno

Si sa, Internet ha delle ossessioni che si rinnovano con una cadenza alquanto incalzante. A finire spesso nel mirino dell’opinione pubblica sono gli attori di film particolarmente in voga, soprattutto se in quegli stessi film interpretano dei ruoli in grado di far breccia nel cuore degli spettatori. Alcuni li definiscono #internetboyfriend, personaggi in grado di catalizzare l’attenzione collettiva per un mix di bell’aspetto e talento. Dopo un lungo periodo in cui questa corona giaceva imperterrita sul capo di Thimothée Chalamet, adesso pare i riflettori si stiano spostando su un altro personaggio: Josh O’Connor.

Forte del successo di “Challengers” – ultimo successo di Luca Guadagnino – O’Connor è entrato nelle nostre vite meno di un mese fa, ma non era estraneo ai nostri schermi: lo avevamo già visto vestire i panni di un giovanissimo principe Carlo in “The Crown” e interpretare quelli di un contadino allo sbando in “God’s Own Country”. È stato però al fianco di Zendaya che l’attore ha conosciuto il vero successo: sarà per il personaggio di Patrick – che continua ad abitare nei nostri “Per te” di TikTok –, sarà per la natura un po’ bambinesca che emerge dagli incontri con i suoi (sempre più numerosi) fan e dalle interviste – come quella in cui ha raccontato di aver visto “Ratatouille” quasi cento volte.

Non solo. Josh O’Connor, oltre che quella di attore di successo, ha saputo guadagnarsi anche la medaglia di nuova icona fashion. Complice l’aiuto dello styling di Harry Lambert – lo stesso che ha fatto la fortuna del guardaroba di Harry Styles – l’attore britannico sfoggia, in ogni sua apparizione pubblica, uno stile che, sebbene schivo e mai urlato, riesce comunque sempre a comunicarci qualcosa. Loewe – che lo ha vestito per tutto il tour promozionale del suo ultimo successo cinematografico – ci aveva visto lungo su di lui già nel 2017, quando lo scelse come volto di Loewe Man, dando il via a un sodalizio che continua felicemente ancora oggi.

Jonathan Anderson – il direttore creativo della maison spagnola – ha fatto brillare l’attore di Challengers anche durante l’ultimo Met Gala, dove ha spiccato per aver offerto una delle migliori interpretazioni di “Garden of the time”: vestito con un semplice frac nero e una camicia bianca, la mise era in realtà tutt’altro che basic. Il look presentava, infatti, una serie di dettagli insoliti e giocosi che non sono certo passati inosservati, diventando virali sui social: si pensi alla coda di rondine della giacca in formato XXL che toccava il pavimento, gli stivaletti pullulanti di piccole perline a disegnare dei fiori e un papillon a forma di caramella.

È Josh O’Connor la nuova icona della moda di cui forse avevamo bisogno?

[📸 USA TODAY / IPA]

Tags: Josh O'Connor