Just Stop Oil: intervento degli attivisti all’aeroporto di Stansted dove sarebbe atterrato anche il jet privato di Taylor Swift

Oggi, giovedì 20 giugno 2024, due sostenitori del gruppo di attivisti ambientalisti Just Stop Oil hanno imbrattato diversi jet privati presso l’aeroporto di Londra-Stansted dove, poche ore prima, sarebbe atterrato anche il jet di Taylor Swift in vista dei nuovi spettacoli della cantante. Come si legge in una nota diffusa dal gruppo stesso sul proprio sito, «intorno alle 5:00 Jennifer Kowalski e Cole Macdonald sono entrati nell’aerodromo privato dell’aeroporto di Stansted dove è attualmente di stanza l’aereo di Swift. La coppia ha dipinto due jet privati utilizzando estintori riempiti di vernice arancione». Con questo atto, il gruppo starebbe chiedendo «che il nuovo governo britannico si impegni a collaborare con altri governi per concordare un piano equo per porre fine all’estrazione e alla combustione di petrolio, gas e carbone entro il 2030».

«Viviamo in due mondi: uno in cui i miliardari vivono nel lusso, potendo volare su jet privati lontani dall’altro, dove condizioni invivibili vengono imposte a innumerevoli milioni di persone» ha affermato una delle due persone che hanno preso parte all’atto, e aggiunge: «Nel frattempo, questo sistema che consente l’accumulo di ricchezza estrema da parte di pochi, a scapito di tutti gli altri, sta distruggendo le condizioni necessarie per sostenere la vita umana in una “estate crudele” senza fine e in rapida accelerazione. I miliardari non sono intoccabili, il collasso climatico influenzerà ognuno di noi».

Arrestati dopo l’irruzione dalla polizia dell’Essex, i due ragazzi secondo quanto riportato dal “The Guardian” sarebbero ora accusati «di danni criminali e interferenza con l’uso o il funzionamento delle infrastrutture nazionali». 

[📷 juststopoil.org]

Tags: Taylor Swift , Just Stop Oil