Juul verso il divieto negli Stati Uniti: la decisione dell’FDA dopo due anni di analisi

A rivelarlo è nientemeno che il Wall Street Journal: la Food and Drug Administration starebbe per annunciare il divieto di vendita delle sigarette elettroniche Juul negli Stati Uniti. Dopo l’esordio nel 2017 sul mercato, la Juul ha spopolato soprattutto tra i minorenni. Il suo successo è dovuto specialmente alla vasta gamma di gusti, dolci e fruttati, che hanno conquistato anche molti personaggi famosi. Fondata da James Monsees, già da tempo il prodotto era finito sotto osservazione dalla FDA americana. Per questo era stata limitata la vendita di gusti.

Nel 2020 la Food and Drug Administration aveva a sua volta vietato la vendita delle ricariche dolci e fruttate di qualsiasi brand. Una mossa che ha permesso ai rivali di Juul, come Reynolds e Njoy di recuperare terreno grazie alle proprie sigarette elettroniche aromatizzate al tabacco. Un duro colpo per Juul che, al pari delle altre aziende produttrici di sigarette elettroniche per FDA negli anni avrebbe causato, secondo quanto riferito da TMZ, il ricovero e la morte di molte persone per diversi problemi medici legati ai polmoni. Ora la decisione drastica che va a colpire direttamente Juul, che però potrebbe presentare ricorso o impugnare la decisione in tribunale. Un divieto ancora ipotetico ma che, secondo il Wall Street Journal, dovrebbe diventare ufficiale a brevissimo.  

Tags: Juul , Sigarette Elettroniche , Stati Uniti