Kanye West: l’account del rapper è stato riattivato su Twitter

Dopo Donald Trump anche Kanye West è tornato su Twitter: in seguito all’acquisizione della piattaforma da parte di Elon Musk, l’account del rapper è stato “sbloccato”. Settimane fa, Kanye era stato espulso dalla piattaforma, in seguito alle frasi antisemite da lui utilizzate e che gli sono costate la gogna mediatica e professionale.

Domenica 20 novembre, sono apparsi sul profilo di Kanye, 2 tweet: uno di prova e l’altro con scritto “Shalom”, il noto saluto ebraico.

Elon Musk – che il 28 ottobre aveva già annunciato che l’account di Kanye West era stato «ripristinato da Twitter prima dell’acquisizione. Non si sono consultati né mi hanno informato» – ha ritwittato il post di Kanye scrivendo: «Non uccidere ciò che (Ye) odia salva ciò che (Ye) ama».

Il fondatore di Tesla, del resto, è sempre stato chiaro su quella che sarebbe stata la nuova politica della piattaforma da lui guidata: «La nuova politica di Twitter è la libertà di parola, ma non la libertà di accesso. I tweet negativi/di odio saranno massimizzati e demonetizzati, quindi nessuna pubblicità o altre entrate su Twitter. Non troverai il tweet a meno che tu non lo cerchi specificamente, il che non è diverso dal resto di Internet».

Il 10 ottobre, inoltre, Elon aveva rivelato di aver parlato con il rapper dei commenti offensivi che ha scritto. «Ho parlato con Ye oggi e ho espresso le mie preoccupazioni per il suo recente tweet, che penso abbia preso a cuore».

Tags: Elon Musk , Kanye west , Twitter , Ye