Kevin Bacon ammette che vivere da “persona normale” e non essere riconosciuto “Fa schifo”: “Ho dovuto fare la fila per comprare un caffè”

Immaginate di essere una persona famosa, magari uno degli attori più iconici dello star system, travestirvi e vivere una giornata senza essere notato, provando l’ebrezza di mischiarsi tra la folla. Fare una semplice passeggiata al parco, godersi un gelato in centro città, andare a fare la spesa: sono piccole azioni quotidiane che noi diamo per scontato, ma per le star rappresentano un vero e proprio sogno proibito, che Kevin Bacon ha deciso di realizzare servendosi di un make-up speciale.

Come ha raccontato in un’intervista a Vanity Fair, l’attore è uscito in pubblico senza essere notato grazie all’utilizzo delle protesi facciali. Dopo un lungo processo di trasformazione, infatti, Bacon ha varcato l’uscio di casa e ha passeggiato indisturbato per le vie di Los Angeles. Un’esperienza nuova che, tuttavia, non è stata delle migliori. Anzi, per usare le sue parole, calarsi nei panni di un comune mortale «Fa schifo».

«Sono andato da un truccatore per effetti speciali, ho fatto delle consulenze e gli ho chiesto di farmi un travestimento protesico», ha detto Bacon, raccontando che si è fatto fare dei denti finti e un naso leggermente diverso in modo da non essere riconosciuto. E infatti, ha trascorso qualche ora al The Grove – un esclusivo e frequentatissimo centro commerciale di Los Angeles – passando completamente inosservato. «Nessuno mi ha riconosciuto – ha detto l’attore con un po’ di amarezza – La gente mi spingeva via, non era gentile». Se per Kevin Bacon è normale essere fermati per strada, fare la fila per il caffè è qualcosa di anomalo, che ha sperimentato per la prima volta di recente. «Nessuno mi ha detto “Ti amo”. Ho dovuto fare la fila per, non so, comprare un f*ttuto caffè o altro. Ero tipo: “Questo fa schifo. Voglio tornare a essere famoso”».

[📷Shutterstock / IPA]

Tags: Kevin Bacon