Zuckerberg scrive a Khaby, il fenomeno social del momento

Con i suoi esilaranti video, per i quali dice di ispirarsi a Will Smith, è diventata la persona più seguita su TikTok in Italia e, grazie ai suoi 47 milioni di followers, è entrato nella Top 50 Globale dei tik toker più seguiti al Mondo.

Niente male per un ragazzo di 21 anni cresciuto in provincia di Torino dove lavorava come operaio e che era stato lasciato a casa dal lavoro in seguito alla crisi dovuta al Covid. In un certo senso è stata proprio la perdita del lavoro a rivelarsi la fortuna di Khabi infatti, come lui stesso spiega: “Durante il primo lockdown, come tutti, non sapevo cosa fare, tra la noia, lo stare a casa…è stato davvero pesante. Mi sono messo a fare video comici, ho visto che alla gente piaceva e ho continuato”.

Un successo travolgente e inaspettato come inaspettata è stata la conseguenza della sua ultima “provocazione” quando Khabi ha pubblicato un video ironico dove sottolineava di aver superato in tempo record (due settimane) il fondatore di Instagram Mark Zuckerberg raggiungendo 9 milioni di follower contro i 7,3 del fondatore della piattaforma social.

Fin qui nulla di straordinario, Khabi ha fatto della provocazione l’arma del suo successo, se non fosse che Zuckerberg ha risposto al tik toker lasciando un commento, l’emoticon del pollice alzato, un evento alquanto straordinario visto che non è solito commentare post o contenuti di altre persone e probabilmente è il primo commento che lascia a un content creator italiano. Complimenti Khabi!

Tags: Khabane Lame , Khaby , Mark Zuckerberg , TikTok