La collezione FW22 Valentino fa sognare un mondo (più) rosa

“Le immagini di questi giorni ci hanno spezzato il cuore. Abbiamo reagito nell’unico modo che conosciamo: lavorando. Oggi più che mai abbiamo capito il valore della libertà. Siamo vicini all’Ucraina. L’amore è la risposta. Sempre”. A parlare è Pierpaolo Piccioli, direttore creativo della Maison, poco prima della sfilata FW 22. In una location total pink, si alternano abiti da sogno nella stessa tonalità. Cappotti, trench, tailleur, cuissardes con plateau, piumini over, décolleté, collant, mini dress tempestati da pietre, catsuit in paillettes. Tutto rosa shocking. “Il rosa esprime amore, comunità, energia e libertà”, è la premessa della collezione.

Camicie in chiffon con un leggero strascico, quasi impalpabile si alternano a pellicce più aggressive, sempre nella stessa nuance. Il mondo immaginato da Piccioli, filtrato con le lenti rosa è bellissimo. E con le sue creazioni lo rende reale. Ci sono tagli, fiocchi, piume, cristalli, mini bag, guanti lunghi, ankle boots in vernice, applicazioni floreali che si posano sul total pink. E ancora parka, mini box dress, sottogiacca in pizzo, pantaloni palazzo.

E poi arriva il total black, di forte impatto sullo sfondo pinky. Chic, classy e bon ton gli abitini con gonna rigida strutturata a palloncino, da portare con collant coprenti e tacchi vertiginosi. Note pop vengono aggiunte anche da pelle, borchie, fiocchi e paillettes. La chiusura di questa ’dreamy collection’ è affidata a Kristen McMenamy che, con un abito rosa con scollo a cuore, inizia a muovere l’organza e sembra una farfalla. Per un attimo non c’è posto migliore in cui vorremmo essere. Valentino sogna un mondo più rosa. E noi con lui.

Tags: Paris Fashion Week , Pierpaolo Piccioli , Valentino