La trasformazione di Billie Eilish, la diva della generazione Z

“Dipende tutto da ciò che ti fa sentire meglio” raccontava Billie Eilish a Vogue Uk nella prima cover in cui si mostra seducente e super femminile con micro bustier, pencil skirt e guanti in lattice Gucci. Ha un’aria da diva, esattamente come quella che ha mostrato sul red carpet del Met Gala, in versione Marylin Monroe.

Di quella ragazzina appena maggiorenne che grazie ai suoi numeri è diventata l’artista numero 1 al mondo restano solo gli occhioni di ghiaccio e la voce. Ora ha detto addio ai capelli verdi, ai look oversize, ai bermuda, alle sneakers e alle tute, che ha sfoggiato orgogliosamente persino sui red carpet. E così anche sulla copertina del suo ultimo album “Happier Than Ever”, uscito lo scorso 30 luglio, si mostra con i capelli biondi e l’aria da bambolina bon ton.

“Più felice che mai” è una dichiarazione d’intenti e la voglia di riscoprire una nuova parte di se stessa, che c’è sempre stata ma rimaneva nascosta. Dai capelli biondo platino ai riflessi blu, al suo lato più dark con hairstyling e abiti l’idolo della Generazione Z ha dato voce per tutta la sua adolescenza.

Ora, però, ha deciso di ascoltare quella femminilità più sensuale con cui appare ugualmente a suo agio. Da Balenciaga a Burberry, da Chanel a Gucci sono tantissime le Maison che in questi anni hanno voluto vestire la popstar, sempre rispettando il suo dress code fatto di sportswear e dettagli punk, come le unghie. “Non voglio che il mondo sappia tutto di me. Ecco perché porto vestiti larghi e sformati”, aveva rivelato la Eilish in una pubblicità per #MyCalvins nel 2019. “Nessuno può avere un’opinione, perché non vedono cosa c’è sotto, no? Nessuno può dire cose come ‘Oh, è magra come uno stecco, non è magra come uno stecco, ha il culo piatto, ha il culo grosso’. Nessuno può dirlo, perché non lo sanno”. E voi come la preferite?

Tags: Billie Eilish , Happier Than Ever , Marylin Monroe , Met Gala , Vogue Uk