Le 5 regole base per il “Beauty Sleep”

Da qualche tempo ormai, in tutte le beauty routine, si tende ad includere un elemento tanto scontato quanto fondamentale, il cosiddetto “sonno di bellezza” meglio conosciuto anche come “beauty sleep”. È scientificamente provato che la qualità del sonno influenzi anche il nostro aspetto. Dormire, infatti, non solo distende i lineamenti ma svolge anche un effetto benefico rendendo più bella la pelle che, se di giorno è impegnata a combattere contro gli agenti esterni, di notte si rigenera grazie al metabolismo cellulare che è al massimo della sua attività.

Ma come possiamo fare per favorire il nostro sonno? Ecco di seguito le cinque regole di base per un “beauty sleep” ottimale:

1. Cercare di andare a dormire presto
Contrariamente a quanto si possa pensare, andare a dormire presto non è una perdita di tempo. Dare priorità al sonno è molto importante in quanto stare alzati fino a tardi non riduce solo l’efficienza e la produttività, ma le famose “ore piccole” si rifletteranno anche sull’aspetto del nostro viso il giorno successivo.

2. Rilassarsi prima di andare a letto
Dopo la frenesia della giornata passata, nella maggior parte dei casi, davanti a molteplici schermi, è importante dedicare a sè stessi un attimo di relax prima di andare a dormire. Gli esperti del sonno, inoltre, suggeriscono di non rimanere a letto quando non ci si riesce ad addormentare, in quanto “rigirarsi svegli nel letto, lo trasforma automaticamente in un luogo scomodo che si associa alla preoccupazione e ai pensieri”.

3. Creare un ambiente confortevole
È importante che la stanza in cui si dorme sia confortevole. A tal fine sarebbe utile riuscire a creare un ambiente adatto alle proprie esigenze, con le giuste luci e la giusta temperatura che contribuiranno anche a regolare la temperatura corporea che, a sua volta, aiuterà a dormire più profondamente.

4. Decidere cosa indossare
Anche i materiali che si sceglie di indossare per andare a dormire potrebbero favorire la qualità del sonno. Il pigiama dovrebbe infatti essere composto da tessuti che consentano un flusso d’aria naturale e che non interferiscano con la temperatura interna del corpo, come il cotone e il lino.

5. Non preoccuparsi di dormire otto ore
Diversamente da quanto si tende a credere, non è necessario dormire le classiche “otto ore” perché il sonno sia riposante. Secondo gli esperti, in realtà, non ci sarebbe differenza tra dormire sette o otto ore, l’importante è che ci si assicuri di dormire dalle sette alle otto ore nell’arco della giornata, compresi i “pisolini” che, nella maggior parte dei casi, non dovrebbero durare più di 10 minuti circa.

Tags: Beauty Sleep , Sonno di bellezza