Linda Evangelista racconta il suo dramma: “Sfigurata da un trattamento cinque anni fa, vivo reclusa”

Negli anni Novanta era considerata una delle modelle di maggior successo. Da qualche tempo, Linda Evangelista, oggi 56enne, ha fatto perdere le sue tracce. Una decisione che ha spiegato lei stessa su Instagram, raccontando come un trattamento estetico mal riuscito a cui si era sottoposta cinque anni fa si sia trasformato per lei in un autentico dramma, tanto da portarla oggi a denunciare l’azienda statunitense Zeltiq.

«Oggi ho fatto un grande passo avanti nel cercare di rimediare ad un danno subito cinque anni fa, che ho tenuto solo per me stessa – ha spiegato – Ai miei follower che si sono chiesti perché non ho più lavorato, mentre le carriere delle mie colleghe sono state in ascesa, la ragione è che sono stata brutalmente sfigurata dalla procedura Coolsculpting di Zeltiq, che ha fatto l’opposto di quello che ha promesso. Ha aumentato, non ridotto, le cellule di grasso. E mi ha lasciato permanentemente deformata anche dopo aver subito due dolorosi e inutili interventi chirurgici correttivi. Sono stata resa, come i media hanno sottolineato, “irriconoscibile”».

«Ho sviluppato l’Iperplasia Adiposa Paradossa, non ero stata informata di questo rischio prima delle procedure – ha aggiunto – Questo non ha solo distrutto la qualità della mia vita, mi ha portato ad una profonda depressione e tristezza. Sono diventata una reclusa. Con questa causa voglio fare un passo avanti verso il superamento del senso di colpa e dell’imbarazzo. Sono davvero stanca di vivere in questo modo. Vorrei poter uscire di casa a testa alta anche se non sembro più me stessa».

Tags: dramma , Iperplasia Adiposa Paradossa , Linda Evangelista , modella , trattamento estetico , Zeltiq