Louis Vuitton apre il primo hotel di lusso

Si chiama LV Dream e aprirà a Parigi il primo hotel targato Louis Vuitton. L’albergo di lusso occuperà l’edificio dell’headquarter del gruppo LVMH nel quartiere di Pont Neuf, con una vista spettacolare sui punti chiave della città tra cui il Notre-Dame de Paris, la Torre Eiffel e la Chiesa di Saint-Germain l’Auxerrois. Una struttura di circa 40mila metri quadri, aperta sette giorni su sette, aprirà i battenti entro i prossimi cinque anni e accoglierà 2mila visitatori ogni giorno. Nella stessa zona, la casa di moda del gruppo LVMH ha inaugurato anche l’Hotel Cheval Blanc, aperto il nuovo magazzino de La Samaritaine e lanciato la prima filiale parigina della pasticceria Cova (fondata a Milano nel 1817).

Il progetto per l’hotel LV Dream si snoda in nove sale con esperienze interattive, in partnership con artisti e brand di tutto il mondo, in cui spiccano i nomi di Jeff Koons, Yayoi Kusama e Takashi Murakami. L’accesso alla caffetteria e al negozio, al suo interno, saranno aperti a tutti, mentre lo spazio espositivo sarà visitabile previa prenotazione. Louis Vuitton punta sull’ospitalità e la ristorazione, ed estende le sue radici ben oltre al classico concetto di moda. Nell’ultimo anno, la maison francese ha aperto un ristorante nel suo negozio flagship a Seoul (nel quartiere di Gangnam) ed uno a Saint Tropez.

“Cibo, bevande e alloggio sono chiaramente nel futuro di Louis Vuitton. E il nostro approccio specifico, che è molto diverso da quello di tutti gli altri, è che ognuna di queste esperienze è assolutamente contestualizzata.” dichiara Michael Burke, presidente e amministratore delegato. “È molto più di una casa di moda, è molto più di una casa di lusso, è molto più di un produttore di valigie, è molto più di un rivenditore”.

Tags: Cova , Hotel Cheval Blanc , Jeff Koons , Louis Vuitton , lusso , LV Dream , Michael Burke , moda , Parigi , pasticceria Cova , Yayoi Kusama