Louis Vuitton: arrivano le nuove fragranze per la collezione Les Extraits

Louis Vuitton torna a collaborare con l’architetto canadese Frank Gehry noto per la sua arte scultorea e progettuale, appartenente alla corrente decostruttivista.

Già nel 2014 infatti il grande marchio di lusso aveva ingaggiato Gehry per realizzare la sua Fondazione a Parigi e nel 2019 a Seoul. Una struttura imponente, in grado di modificare l’estetica del luogo in cui viene inserita con le sue forme peculiari e originali.

Ora Frank è stato coinvolto in un altro progetto: 5 boccette di profumo, dal design unico e coinvolgente come la fragranza che vi contengono. Una regola: assenza di linee rette e volumi regolari, solo forme scultoree che si combinano e confondono, richiamando le onde del mare.

Non si può non notare il riferimento alla puntata dei “Simpson” dove figura il celebre architetto mentre prende ispirazione da un foglio accartocciato per terra che assume la forma che poi ha dato vita agli edifici sopra citati e alle nuove boccette.

«Un viaggio subliminale nel tempo. Per “Stellar Times”, una nuova fragranza nella collezione “Les Extraits”, l’ambra bianca si mescola alla freschezza radiosa ed effervescente dei fiori d’arancio e alle deliziose note vanigliate del balsamo del Perù» si legge sui social di Louis Vuitton che raccontano le nuove inebrianti profumazioni della collezione “Les Extraits”.
«Freschezza senza fine. La vibrazione radiosa del pompelmo incontra la piccantezza della scorza di zenzero combinata con il bergamotto e l’arancia per “Symphony”, una nuova fragranza nella collezione Les Extraits».

Tags: Frank Gehry , Les Extraits , Louis Vuitton , nuove boccette di profumo , nuove fragranze